L’ACCUSA DI CORRUZIONE – A Torre del Greco la Guardia di Finanza arresta il sovrintendente del Corpo Forestale Ciro Palomba: è accusato di concussione

TORRE DEL GRECO – Ciro Palomba, di 56 anni, sovrintendente del corpo della Polizia forestale della stazione Parco del Vesuvio a Torre del Greco è stato arrestato dalla guardia di finanza. Sul suo conto è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Continua a leggere

Annunci

L’INTERVENTO DEI CARABINIERI – Sul litorale Vesuviano, sequestrati frutti di mare ritenuti pericolosi

Otto venditori ambulanti denunciati e 200 chili di frutti di mare ritenuti pericolosi per la salute pubblica sequestrati e poi distrutti. E’ questo il risultato di un’operazione svoltasi tra Torre del Greco ed Ercolano  portata a termine congiuntamente dagli uomini della Capitaneria di porto, agli ordini del capitano Gaetano Angora con il coordinamento sul posto del luogotenente Raffaele Fiorillo, e i carabinieri del servizio navale della compagnia di Torre del Greco, diretti dal luogotenente Vincenzo Amitrano alle dipendenze del capitano Pierluigi Buonomo.

Continua a leggere

CONTEST – Al Cratere di Torre del Greco parte il nano music contest e di nano c’è solo il Magazine

Di nano c’è solo il nome, perché per il resto è un vero e proprio “mondiale” della musica e dell’arte: sotto il Vesuvio. Un bar, un palco con vista sul golfo davanti e il Vesuvio alle spalle. È questo il Nano contest, «Mondiale» vesuviano per band, il via al Cratere di Torre del Greco da ieri sera, e avanti per nove serate. Otto mercoledì tra fasi eliminatorie e semifinali sino alla gran finale prevista a settembre. Generoso il montepremi, pari a 1500 euro, con 15 band a contendersi la gloria, il bottino e le lusinghe dei possibili talent presenti nella platea della terrazza-palco torrese.  I primi a sfidarsi nella terza edizione della rassegna lanciata dall’omonimo free press mensile, «Nano magazine», sono stati  i Marcel Gris, La Strada e Codice Etico. Genere pop rock, con un pizzico di prog, e spruzzate di Ska. Caccia al voto di giuria esperta e pubblico, rigorosamente a colpi di note, dalle ore 22.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Finisce in manette il papà di Maurizio, il piccolo affetto dalla Sindrome di Ondine

TORRE DEL GRECO – A Capodanno era stato trovato in possesso di fuochi proibiti nella sua abitazione, la stessa datagli in comodato d’uso dal Comune di Torre del Greco e dalla Circumvesuviana nella stazione di via Del Monte per ospitare il figlio, Maurizio, affetto dalla sindrome di Ondine, una rarissima malformazione che lo costringe dalla nascita a dormire con l’ausilio di speciali macchinari, per i quali servono ampi spazi.

Continua a leggere

MARE NOSTRUM – A Torre del Greco la Capitaneria id Porto sequestra un autolavaggio che dal 2006 sversava a mare i fanghi provenienti dal ciclo di lavorazione

TORRE DEL GRECO – Gettavano i fanghi prodotti dalla loro attività di autolavaggio direttamente a mare, mentre la acque reflue erano smaltite nella fogna comunale: tutto sotto sequestro da parte dei vigili urbani e dalla Capitaneria di Porto.

Continua a leggere

ITINERARI VESUVIANI – In giro per ville e siti in Primavera. Si parte da Ercolano per poi visitare tutto le bellezze del territorio

Sette tappe nei monumenti alla scoperta dell’arte e delle tradizioni locali: parte da Ercolano la XXII edizione di ‘Itinerari Vesuviani’, la kermesse promossa dalla Associazione Amici delle Ville e dei Siti Vesuviani e Fondazione Ente Ville Vesuviane.

Continua a leggere

CEMENTO ABUSIVO – La proposta choc del Governo: un decreto legge per sospendere le procedure di demolizione delle abitazioni abusive in Campania costruite fino al 2003

Un decreto legge per sospendere le procedure di demolizione delle abitazioni abusive in Campania costruite fino al 2003: è quanto sta ipotizzando il Governo in attesa che il nuovo Consiglio regionale legiferi riaprendo i termini del condono edilizio di sette anni fa, i cui effetti furono bloccati sul territorio campano da provvedimenti della Giunta Bassolino, poi però dichiarati illegittimi dalla Corte Costituzionale.

Continua a leggere