LUTTO CITTADINO – Stamattina i funerali di Enzo Liguori: lutto cittadino in due comuni. Chi sa parli! Intanto i carabinieri indagano sulla vita di Luigi Formicola, il vero obiettivo dell’agguarto di camorra

Si svolgeranno stamattina, alle ore 11.00, nella chiesa di San Giacomo Apostolo a Pollena Trocchia  i funerali di Vincenzo Liguori, il meccanico 57enne vittima innocente a San Giorgio a Cremano di un agguato e papa’ di Mary, collaboratrice de ‘Il Mattino’ di Napoli che ha scoperto la sua morte proprio mentre stava seguendo per lavoro la vicenda di cronaca.

Continua a leggere

LA FAIDA – Ricostruitsa dagli inquirenti la guerra di camorra tra iSarno e i De Luca Bossa, tra omicidi e macabre scoperte

Anni di terrore e di sangue versato. Anni di macabre scoperte dove se non stavi con chi “comandava” rischiavi di essere trucidato nel parcheggio di un ristorante o addirittura sciolto nell’acido. Trentaquattro persone ritenute affiliate ai clan camorristici Sarno, Fusco-Ponticelli e De Luca-Bossa, attivi a Napoli, Cercola, Pollena Trocchia e San Sebastiano al Vesuvio, sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Torre del Greco. Nei loro confronti e’ stata emessa dalla magistratura un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

LA VERITA’ DI ONORE – Ecco il testo integrale dell’ex vice sindaco Giovanni Onore, prima di lasciare la maggioranza retta da Francesco Pinto

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – La revoca da parte del sindaco della delega a un assessore è un atto di una gravità eccezionale. Si arriva a essa quando l’assessore in questione ha commesso atti contro la morale o reati talmente gravi da pregiudicare le sorti e l’onorabilità dell’amministrazione comunale, come ad esempio la corruzione, la concussione o aver commesso ruberie varie. Non è certamente il mio caso, ho sempre operato con la massima trasparenza e onestà, rifuggendo ogni coinvolgimento da situazioni non limpide. Mi ritengo una persona perbene che dedica il proprio tempo alla collettività, sulla scorta del mandato ricevuto dagli elettori.

Continua a leggere

TRA ACCORDI E DISACCORDI – A Pollena Trocchia il sindaco Pinto cambia la Giunta: fuori Giovanni Onore, dentro Giuseppe De Siena e Luigi Esposito. La fascia di vice sindaco a Giacomo Scognamiglio

POLLENA TROCCHIA – La telenovelas nella giunta e nella maggioranza di centro destra retta da Francesco Pinto, si è conclusa come avevamo annunciato. Fuori l’ormai ex vice sindaco (il suo posto è ricoperto dall’assessore al bilancio ed ex sindaco Giacomo Scognamiglio) Giovanni Onore, al suo posto due new entry: Giuseppe De Siena e Luigi Esposito.  

Continua a leggere

BARRIERE “MENTALI” – A Pollena Trocchia i posti auto destinati ai diversamente abili sono occupati. pare da un funzionario comunale

POLLENA TROCCHIA – Succede che d’agosto, fuori il Comune della cittadina vesuviana, un disabile non può parcheggiare. Succede, perché, non uno ma entrambi gli spazi destinati alla sosta dei diversamente abili fuori la casa comunale, sono occupati: dalla stessa automobile che secondo indiscrezioni (cosa ancora più grave) apparterrebbe proprio ad un funzionario del comune di stanza ai servizi sociali.

Continua a leggere

DOPO PARENTOPOLI – Servizio civile nella bufera: dopo il caso dei volontari parenti di, i carabinieri (su segnalazione di un anziano disabilie) indagano sul registro delle presenze

POLLENA TROCCHIA – Dopo la parentopoli al servizio civile, i carabinieri indagano sul registro delle presenze dei volontari. Gli uomini della tenenza dei carabinieri di Cercola (retti dal Tenente Vito Ingrosso)  stanno indagando sul presunto caso di assenteismo dei “volontari” del servizio civile che prestano servizio al Comune di Pollena presso anziani e disabili per quattro ore al giorno.

Continua a leggere

Passa il Bilancio, è bagarre in opposizione. Solo Aldo Maione resta nel Pd

POLLENA TROCCHIA – Il consiglio comunale  ha approvato quasi all’unanimità (19 voti a favore e uno contrario) il piano di alienazione dei beni immobili di proprietà dell’Ente nel corso del civico consesso al culmine del quale l’Assise cittadina ha ratificato il bilancio di previsione 2010 e il piano finanziario pluriennale 2010-2012. Di grande rilevanza il risultato che la maggioranza è riuscita a conseguire rispetto al piano di alienazione dei beni immobili: la minoranza (fatta eccezione di un consigliere) ha dimostrato di avere pienamente condiviso le scelte operate dalla squadra di governo. La maggioranza ha proposto di alienare le aree di sua proprietà all’interno della zona Pip in via Guindazzi (ad eccezione dell’area in cui si sta realizzando l’isola ecologica). Ha proposto inoltre di alienare una proprietà a Carinola, infruttuosa per l’Ente, al fine di recuperare risorse economiche da destinare al finanziamento di opere pubbliche. La decisione sulla destinazione dei proventi del piano di alienazione sarà assunta nel prossimo consiglio comunale alla luce anche delle valutazioni economiche che emergeranno dal nuovo inventario dei beni che è in fase di redazione.

Continua a leggere