CAMBIO AL MADRE – L’europarlamentare finiano Enzo Rivellini prende le parti di Edoardo Cicelyn e scrive a De Mita e Caldoro, contro la sostotuzione del direttore del Museo Madre

Museo Madre, cambio di rotta ai vertici. In Regione Campania vogliono mandar via Cicelyn per rimpiazzarlo col critico d’arte più critica to d’Italia, Vittorio Sgarbi. L’europarlamentare Enzo Rivellini, coordinatore di Generazione Italia Campania, prende “stranamente” le parti di Cicelyn.

Continua a leggere

Annunci

LA CRISI NEL PDL – Bocchino si dimette dopo le “minacce” del premier Silvio Berlusconi. Le accuse (postume) di Alessandra Mussolini

Bocchino non ci sta e sbatte la porta. Alla fine la guerra interna al Pdl ha fatto già una vittima sacrificale alla causa finiana di indipendenza dall’egemonia del cavaliere. «C’è stata una direttiva di Berlusconi durante Ballarò che chiedeva la mia testa».

Continua a leggere

LA CRISI NEL PDL – Anche in Campania c’è chi è pronto a lasciare e chi ad abbandonare. La rivolta degli ex colonnelli di Gianfranco Fini

Gianfranco Fini non abbandona il Pdl ma avverte: «La fase del 70 a 30 è finita. Mi auguro che Berlusconi accetti che esista un dissenso interno nel Pdl». Davanti a 52 parlamentari ex An riuniti nella Sala Tatarella della Camera, il co-fondatore del Pdl aggiunge: «Ora si apre una nuova fase e chi avrà più filo da tessere, tessera…», parole che sanciscono di fatto la nascita della sua corrente dentro il partito del premier. Settantacinque ex An firmano però un documento contro il presidente della Camera. Nel tardo pomeriggio vertice tra Pdl e Lega a Palazzo Grazioli nel quale l’iniziativa di Fini viene definita «senza senso». E il premier dichiara che se Fini fa una corrente, allora dovrà adeguarsi alle decisioni della maggioranza.
«Un leader c’è ed è Berlusconi, che ha vinto le elezioni – ha detto Fini – Ma il Pdl che contributo ha dato? Che risultati ha avuto? Io voglio rafforzare il partito, non certo indebolirlo». Per farlo oggi la terza carica dello Stato si mette a capo di una minoranza e rivendica il suo posto «in un Pdl libero, che non sia il partito del Predellino, dove tutti devono essere d’accordo e dire che ogni cosa va bene.

Continua a leggere

EQUILIBRI DI GOVERNO – Il Pdl primo partito, spopola la Lega. Il Lazio alla destra, regge Nichi Vendola in Puglia

Il centrodestra conquista anche Lazio e Piemonte e la Lega fa il pieno di voti al Nord. Il centrosinistra perde in tutto 4 governatori rispetto al 2005 (passano al Pdl anche Campania e Calabria) e la partita delle regionali finisce così 7 a 6 dall’11 a 2 del 2005.

Continua a leggere

FONDAZIONI E MEZZOGIORNO – Fini a Napoli (col calzino bucato) per la giornata di studi organizzata da Mezzogiorno Europa e Farefuturo

Qualcuno ha notato prima come sono stati trattati i giornalisti, bloccati al varco dalla polizia per un problema di organizzazione legato a degli accrediti, mai previsti. Poi si sarà notato (non per tutti, però) che il Presidente Gianfranco Fini, all’Unione Industriali ci è venuto di tutto punto, ma con un calzino bucato. Partiamo da questo per poi arrivare al tema importante argomento della giornata di studi organizzata dalle fondazioni Mezzogiorno Europa e Fare Futuro, la prima legata a massimo D’Alema (presidente Andrea Geremicca), la seconda a Gianfranco Fini.

Continua a leggere

VERSO LE REGIONALI – Alessandra Mussolini pensa al dietro front. “Non ho niente contro la Carfagna, ma per una nuova classe dirigente ci vuole coerenza”

Alessandra Mussolini, presidente della commissione parlamentare Infanzia, sta “riflettendo” sull’eventualità di mantenere o meno la sua candidatura alle Regionali, nel collegio di Napoli, per il Pdl. “Io credo – dice all’Ansa in merito alla vicenda della quale riferiscono oggi organi di stampa – che bisogna fare una valutazione in particolare dalla parte delle donne”.

Continua a leggere

VERSO LE REGIONALI – Alessandra scende in campo: la Mussolini candidata col Pdl alle Regionali

Alessandra Mussolini, presidente della commissione parlamentare Infanzia, sarà candidata per il Pdl al Consiglio regionale della Campania, nel collegio di Napoli.

Continua a leggere