EQUILIBRI DI PARTITO – Api, chi entra e chi esce. Bruno Cesario: “Dobbiamo da re risposte chiare alla città, la giunta deve darsi una mossa”

SAN GIORGIO A CREMANO – “Sono uscito dal partito perché, secondo me, manca di progettualità, solo gli elementi teoretici non bastano, occorre concretezza. Avevamo chiesto l’azzeramento della giunta che non c’è stato, per questo motivo ho fatto marcia indietro. Ammetto di avere sbagliato a dare il mio sostegno senza valutare prima bene, ora mi fermo a riflettere per cercare una nuova collocazione”. Così Luigi Esposito, consigliere comunale della Città di San Giorgio a Cremano spiega i motivi che lo hanno spinto a lasciare Alleanza per l’Italia, a distanza di poche settimane dalla sua adesione allo schieramento.

Continua a leggere

Annunci

VERSO LE REGIONALI – Parte dal territorio la candidatura dell’ex sindaco di Cercola. Giuseppe Gallo: “Dobbiamo riappropiarci della nostra terra, potenziandola e rilanciandone il tessuto economico-culturale”

CERCOLA – Un taglio netto con la politica di paese che ultimamente lo ha deluso. Lo dà Giuseppe Gallo, ex sindaco, candidandosi alle elezioni regionali del 28 e 29 marzo con il partito Alleanza per l’ Italia (Api), la forza politica nata dal duo Rutelli- Tabacci. “Mi ha spinto a candidarmi la passione per la politica” dichiara Gallo “e l’ idea di una politica “alla scout”, basata cioè sul servire gli altri. Voglio fare qualcosa per i nostri territori, renderli più vivibili per i nostri figli e creare prospettive per i giovani che non siano quelle di stare fuori ad un bar”.

Continua a leggere

VERSO IL VOTO – Sì alle Primarie nel Pd ed in corsa spunta Riccardo Marone

Primarie di coalizione il 7 febbraio: un punto fermo raggiunto nella riunione a Roma del segretario regionale pd Amendola con Bersani e Letta. E Dal cilindro per la corsa alle elezioni, spunta il nome (bassoliniano) di Riccardo Marone.

Continua a leggere

LE RIUNIONI DEL PD – Si incontrano in solitaria e si pongono i veti. Per le primarie avanzano i nomi di Andrea Cozzolino e del sindaco di Salerno Vincenzo De Luca. Si assisterà al declino dei bassoliniani?

L'ex sindaco di Pomigliano e bassoliniano di ferro, Michele Caiazzo

I nomi che ricorrono sono quello di Enzo De Luca e del figlioccio di Bassolino Andrea Cozzolino. Venuti a cadere i “professori” alle primarie il Pd ci andrà spaccato, criticato e contento. ma le primarie si faranno.

Continua a leggere

VERSO LE REGIONALI – L’Udc abbandona l’ipotesi Pd e Francesco Rutelli rilancia Enzo De Luca. Da Roma, Berlusconi lancia la volata a Mara Carfagna

Lite nel Pd sulla scelta del candidato per le prossime elezioni regionali in Campania. Le diverse anime del partito non sono riuscite a trovare un accordo. Si ritorna, così, al punto di partenza, con il rischio sempre più concreto delle primarie. Intanto l’Udc si avvicina a Berlusconi e in Campania il Premier lancia la ministra alle pari opportunità, Mara Carfagna.

Continua a leggere

VERSO LE AMMINISTRATIVE – Nino Daniele non scioglie il riserbo, parte il totosindaco. L’Api di Francesco Rutelli candida l’assessore Lino Vitiello. La Destra, Socialisti e Udeur puntano su Nunzio Di Martino

L'assessore alle attività produttive Lino Vitiello

ERCOLANO – Sul dopo Nino Daniele in città è tutto in alto mare. Si rincorrono i nomi. E’ partito il totosindaco, col Pd  (partito di governo) in balia delle onde e delle scelte di Nino Daniele verso le  Regionali.

Continua a leggere

Pd, entrano in campo i “riformisti” di Francesco Rutelli. Ed è pressing su Nicolais per aprire a Idv e Udc

Pd, con la nuova segreteria, si avvia l’era della alleanze. Il passo, l’inversione di rotta l’aveva segnata la “spallata” del gruppo Amato-Sommese, per far fuori i bassoliniani dalla presidenza della segreteria provinciale. E il tema delle alleanze tiene banco in una fase politica che si avvia alla pausa estiva con lo sguardo già rivolto alle amministrative del prossimo anno.

Continua a leggere