TRA PASSATO E FUTURO – Bicentenario del Commercio e dell’ Imprenditoria, patto di responsabilita’ con le imprese che devono mettersi in regola

SANT’ANASTASIA – «Una moratoria di 36 mesi per permettere alle imprese di regolarizzare la propria posizione senza mettere a rischio l’attività imprenditoriale».  E’ l’offerta di un  patto di reciproca responsabilità che il sindaco Carmine Esposito (Pdl) lancia agli operatori economici «per salvaguardare i livelli occupazionali e, nello stesso tempo,  accompagnare la graduale dislocazione delle attività nelle aree compatibili con le previsioni urbanistiche oggi  vigenti». Di questo e altro si discuterà nella tavola rotonda su Commercio e  Imprenditoria, organizzata  a palazzo Siano, sala consiliare, stasera alle ore 19:00 (“Commercio: quale futuro per Sant’Anastasia?”) e sabato 15 alle ore 10:30 (“L’impresa: quale opportunità?”) nell’ambito delle manifestazioni per il Bicentenario di Sant’Anastasia.

Continua a leggere

UN NATALE SPECIALE – A Sant’Anastasia va di scena il Natale del Bicentenario, esorcizzando il periodo nero dei rifiuti

SANT’ANASTASIA –  «C’è ancora spazio per la nascita o la rinascita di una collettività con tutte le brutture e i valori negativi di cui il nostro tempo è intriso»? Con questo interrogativo e spunto di riflessione si chiude il 6 gennaio “il Natale del Bicentenario” attraverso la rappresentazione scenica del presepe vivente lungo un percorso che inizia alle ore 18 in piazza Marconi, fino a raggiungere, intorno alle 20, la gradinata della Chiesa Madre di Santa Maria La Nova. Continua a leggere

GLI AUGURI E I CHIARIMENTI – Il primo cittadino Esposito scrive alla città e spiega le ragioni dell’assunzione dello staff personale

SANT’ANASTASIA – Scambio di auguri, oggi, con il personale in sala consiliare ed occasione per fare il punto e chiarire i rapporti tra politica e gestione: garantire i servizi e migliorarli, con una politica e una gestione che deve guardare attentamente ai cittadini e al programma.

Continua a leggere

PAPA’ QUEST’ANNO NON SPARARE – Parte da Sant’Anastasia la Campagna regionale contro i botti illegali. L’Unicef: “Esposito sindaco dei bambini”

SANT’ANASTASIA – «Papà quest’anno non sparare!». E’ stata inaugurata  questa mattina a Sant’Anastasia la XV Edizione della Campagna regionale contro i fuochi d’artificio fuorilegge.

Continua a leggere

SINDACO QUANTO CI COSTI? – Il Pd fa i conti in tasca a Carmine Esposito che a Sant’Anastasia ha “assunto” il suo staff per quasi 10 mila euro al mese

DA METROPOLIS (QUOTIDIANO) DEL 28 NOVEMBRE 2010 / SANT’ANASTASIA –  “Sindaco, ma quanto ci costi?”, si chiede, non tanto ironicamente, il direttivo del Pd anastasiano. Alla base della domanda una determina con cui Carmine Esposito ha nominato il suo staff per una spesa di oltre 91mila euro in un anno. Sei le persone che, da quasi un mese, lavorano al fianco del primo cittadino. In gran parte giovani, qualcuno è figlio o parente di “grandi” elettori del centrodestra. 

Continua a leggere

DOPO GLI SCONTRI – Riceviamo e pubblichiamo l’intervento della sezione del Pd di Sant’Anastasia alla luce dei rapporti con la maggioranza di centro destra retta da Carmine Esposito

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Per non fare confusione! Negli ultimi tempi, il dibattito politico sembra aver lasciato spazio a discussioni sterili e fuorvianti per i cittadini anastasiani. Emerge, dunque, con forza la necessità di fare chiarezza su alcuni punti.

Continua a leggere

PER NON DIMENTICARE – La commissione pari opportunità del Comune di Sant’Anastasia dedica a teresa Buonocore gli studi sui reati di violenza sulle donne

SANT’ANASTASIA – La Commissione Pari Opportunità da sempre sensibile ai temi della violenza sulla donna, non può rimanere in silenzio di fronte ai tristi avvenimenti di cronaca nera degli ultimi giorni, solo purtroppo ultimi in ordine di tempo, perché i  mesi scorsi  sono stati particolarmente densi di tali fatti. La vicenda che ha colpito la famiglia Buonocore di Portici, ci ha colpite in modo particolare perché è avvenuto all’ombra del Vesuvio a Portici, cittadina all’avanguardia sotto molti punti di vista e per la tenacia di questa mamma coraggio che ha avuto la forza di denunciare, ha chiesto aiuto ed ha pagato con la vita. Esprimiamo tutta la nostra vicinanza alla famiglia della signora Buonocore, così vigliaccamente e duramente colpita. La gravità dei fatti ci impone degli interrogativi di fronte ai quali anche noi siamo in difficoltà. Stimolare e promuovere il valore e l’importanza della solidarietà attraverso il lavoro di rete che gli organismi di parità presenti ad ogni livello istituzionale devono svolgere non può essere sufficiente. Questi  organi, visto che ci sono,  devono essere messi in condizione, con l’ausilio normativo, di dare qualche certezza in più ai cittadini. Innegabile il lavoro svolto in questi anni dal Ministero Pari Opportunità attraverso l’introduzione del reato di Satking provvedimento che è  risultato non solo una grande novità europea ma anche efficace, restituendo  fiducia ai cittadini nel denunciare, ma non è ancora sufficiente visti i fatti accaduti, occorre un maggiore coinvolgimento della rete degli organismi di parità. Noi Commissioni locali abbiamo la misura del grado di incidenza di questo fenomeno sui singoli territori.

Continua a leggere