DENTRO LA CRONACA – Mentre si celebrano i funerali del papà di Maria Liguori, i carabinieri indagano sulla vita di Formicola. Sgarro ai clan o matrice personale dietro all’esecuzione di San Giorgio a Cremano in cui ha perso la vita il meccanico

Mentre si celebra la cerimonia funebre di Enzo Liguori, il papà di Maria cronista de Il Mattino finito nel fuoco di camorra che voleva morto Luigi Formicola, ancora senza volto e senza nome i due killer, che hanno agito viaggiando su una potente moto (non è stata ancora ritrovata) e che viaggiavano con il volto coperto da caschi integrali. Da dove venivano? E da chi hanno ricevuto l’ordine di freddare Formicola?

Continua a leggere

Annunci

L’INCENDIO – A Volla un incendo devasta la nota cartoleria La Grande Mela, indagano i Vigili del Fuoco e i Carabinieri

VOLLA – Un fumo nero e denso ha avviluppato l’ intera via Monteoliveto a Volla, l’ allarme che riceve la vigilanza scatta verso le 20:39; arrivati sul posto i vigilantes si rendono conto dell’ incendio che si sta propagando; a prender fuoco è una cartoleria: “La Grande Mela” notissima nella cittadina e non solo, vengono allertati i vigili del fuoco, che arrivano tempestivamente sul posto; vengono avvertiti anche i proprietari del negozio ed è forse questo il compito più gravoso per la vigilanza.

Continua a leggere

CAPODANNO INSANGUINATO – Sul primo delitto dell’anno ancora troppi misteri: Giovanni Conte, originario di Ponticelli, non doveva morire ma qualcosa è andato male. Si indaga a 360°

E’ il primo omicidio del 2011, perché per certi “affari” non viene lasciato spazio ai festeggiamenti, vanno risolti subito! Così si apre l’anno a Ponticelli, periferia orientale di Napoli, dove un uomo, Giovanni Conte, viene assassinato circa mezz’ora dopo la mezzanotte; mentre rientrava nella sua abitazione di Via Mario Palermo.

Continua a leggere

NAPOLI-KABUL – Un morto e quasi duecento feriti tra Napoli e Provincia per i botti di Capodanno. A Volla esplode una caldaia, si rischia la strage

VOLLA – Un morto e 498 feriti, di cui 44 gravi (con prognosi superiore ai 40 giorni). E’ il bilancio ufficiale delle vittime dei botti di Capodanno in tutta Italia, reso noto dal dipartimento della pubblica sicurezza. A perdere la vita è stato un uomo colpito da un proiettile vagante a Crispano (Napoli). Centoventisette dei feriti sono minorenni, e 68 di loro hanno meno di 12 anni.

Continua a leggere

SCACCO AL CLAN – I carabinieri stanano un esponente del clan Ascione-Papale, impegnato nella faida coi Birra-Iacomino

ERCOLANO –  I carabinieri della Compagnia di Torre del Greco hanno eseguito, su richiesta del pm della Dda di Napoli, un provvedimento di fermo per 416 bis nei confronti di Alessandro D’Anna, 27 anni, ritenuto dagli inquirenti esponente del clan Ascione – Papale di Ercolano.  

Continua a leggere

HOLDING CAMORRA – La confederazione dei clan, i Lo Russo e i Moccia chiedono le estorsioni assieme, 4 arresti

I Carabinieri della Compagnia di Casoria, in provincia di Napoli, questa notte hanno sottoposto a fermo 4 soggetti ritenuti affiliati ai clan camorristici dei ‘Moccia’, operante nell’hinterland nord del capoluogo campano, e dei ‘Lo Russo’, operante nella zona settentrionale di Napoli, ritenuti responsabili a vario titolo di usura ed estorsione aggravati dal metodo mafioso.

Continua a leggere

RAID AL RISTORANTE – Arrestato un altro uomo del clan Sarno per il raid al ristorante del Pino, a seguito della lite tra i bambini

I carabinieri della compagnia di Mondragone hanno catturato a Castel Volturno, in esecuzione di un provvedimento del Tribunale di Napoli, Carmine Olivieri, di 45 anni, di Cercola, ritenuto affiliato al clan Sarno, operante della zona di Ponticelli, che insieme con altri complici già arrestati, il 26 settembre scorso, aggredirono e rapinarono alcune avventori del ristorante Il Pino, a Cercola.

Continua a leggere