FONDAZIONI E MEZZOGIORNO – Fini a Napoli (col calzino bucato) per la giornata di studi organizzata da Mezzogiorno Europa e Farefuturo

Qualcuno ha notato prima come sono stati trattati i giornalisti, bloccati al varco dalla polizia per un problema di organizzazione legato a degli accrediti, mai previsti. Poi si sarà notato (non per tutti, però) che il Presidente Gianfranco Fini, all’Unione Industriali ci è venuto di tutto punto, ma con un calzino bucato. Partiamo da questo per poi arrivare al tema importante argomento della giornata di studi organizzata dalle fondazioni Mezzogiorno Europa e Fare Futuro, la prima legata a massimo D’Alema (presidente Andrea Geremicca), la seconda a Gianfranco Fini.

Continua a leggere

Annunci

VERSO LE REGIONALI – Tutti contro Bassolino? Anche Amendola dà il via libera a De Luca. Più vicina l’intesa con Idv e Sinistra e Libertà

L’ufficialità c’è eccome. Enzo De Luca, nonostante il pressing bassoliniano su Guido Trombetti, è l’unico candidato per il Pd (capofila) alle prossime elezioni Regionali. Ad affermarlo è Enzo Amendola, segretario regionale del Pd, vicino a D’Alema e Bersani.

Continua a leggere

LA GUERRA NEL PD – Bassolino attacca Lettieri e Nicolais attacca Bassolino. E se il Governatore e l’ex ministro dell’innovazione dopo i fallimenti elettorali stessero a casa, lasciando (concretamente) spazio ai giovani?

bassolino_dalema01g

E’ guerra aperta dentro il Pd: Nicolais attacca Bassolino. E il Governatore, che si da alle fondazioni (come D’Alema e il Presidente Napolitano) prepara la battaglia a Gianni Lettieri, la cui volata in Regione la sta preparando Berlusconi.

Continua a leggere

ADDIO MAURIZIO – Senza retorica, nel ricordo di Maurizio Valenzi, tutte le speranze di una città “sepolta”. Oggi la visita privata a Lucia, Marco e Libera, la nipote dell’unico sindaco “comunista” di Napoli

valenzi08

Non è stato un funerale in senso classico quello di Maurizio Valenzi, piuttosto un’assemblea in cui le varie anime della città, borghesia e popolo, si sono saldate in un unico grande abbraccio all’indimenticato sindaco comunista, morto l’altro ieri a 99 anni, primo cittadino a Napoli dal 1975 al 1983. Una cerimonia laica e sobria, in cui la retorica ha fatto posto al ricordo commosso degli amici.

Continua a leggere

ADDIO MAURIZIO – Se ne è andato un uomo, un politico, un amministratore perbene. E’ morto Maurizio Valenzi, il primo (e unico) sindaco comunista di Napoli

valenzi

Avrebbe compiuto 100 anni il prossimo 16 novembre. Maurizio Valenzi, ex sindaco di Napoli delle prime giunte di sinistra dal 1975 al 1983, è morto ieri sera nella clinica «Villa dei Fiori», ad Acerra. La camera ardente è stata allestita nella Sala dei Baroni. «La città di Napoli, con viva commozione, con gratitudine ed affetto, ricorda il sindaco Maurizio Valenzi ed il generoso, intelligente, fattivo impegno a favore della città di Napoli nonché la coraggiose e costante lotta per l’affermazione dei valori di libertà, giustizia, legalità, solidarietà e democrazia».
Continua a leggere

LA RIVINCITA DEI BASSOLINIANI – Come D’Alema anche Bassolino si “ricicla” nelle Fondazioni: nasce Sudd, il partito degli “ex”

bassolino_dalema01g

L’ennesimo riciclaggio. Fatto fuori e messo all’angolo nel suo partito, attaccato frontalmente da Berluconi che non gliele ha mandate a dire, anche Antonio Bassolino, come Massimo D’Alema crea la sua Fondazione. Nè un nuovo partito nè una Lega meridionale ma un luogo di ricerca e di riflessione al servizio della politica. La costituzione a inizio luglio, la presentazione a metà dello stesso mese. Al logo, ispirato ai temi del Mezzogiorno, sta lavorando l’artista Mimmo Palladino. Ci sarà un consiglio di amministrazione e un comitato scientifico. I soci fondatori saranno cento. Continua a leggere

PRIMARIE NEL PD – D’Alema a Napoli per la Winter School: “Tre personalità di rilievo”, non cita il suo “ex” Allodi e tira la volata a Nicolais

dalema

NAPOLI – Le primarie con tre candidati, due del Pd e uno di Sd, alle provinciali di Napoli non sono un problema per Massimo D’Alema, che le ritiene, invece, «una opportunità». Non cita Allodi, saluta “l’amico” Vozza e tira la volata per Gino Nicolais.

Continua a leggere