Un lungo applauso accompagna Enzo Liguori, un uomo perbene. Ai funerali del papà di maria Liguori anche il direttore de Il Mattino Virman Cusenza

POLLENA TROCCHIA – Si sono svolti nella chiesa di San Giacomo Apostolo a Pollena Trocchia i funerali di Vincenzo Liguori, il meccanico ucciso giovedi’ sera mentre lavorava nella sua officina in via San Giorgio Vecchio a San Giorgio a Cremano, sempre nel Napoletano e nel quale e’ rimasto ucciso un altro uomo, il vero obiettivo dei killer. A concelebrare i funerali don Luigi Ciotti e don Tonino Palmese.

Continua a leggere

Annunci

DENTRO LA CRONACA – Mentre si celebrano i funerali del papà di Maria Liguori, i carabinieri indagano sulla vita di Formicola. Sgarro ai clan o matrice personale dietro all’esecuzione di San Giorgio a Cremano in cui ha perso la vita il meccanico

Mentre si celebra la cerimonia funebre di Enzo Liguori, il papà di Maria cronista de Il Mattino finito nel fuoco di camorra che voleva morto Luigi Formicola, ancora senza volto e senza nome i due killer, che hanno agito viaggiando su una potente moto (non è stata ancora ritrovata) e che viaggiavano con il volto coperto da caschi integrali. Da dove venivano? E da chi hanno ricevuto l’ordine di freddare Formicola?

Continua a leggere

LUTTO CITTADINO – Stamattina i funerali di Enzo Liguori: lutto cittadino in due comuni. Chi sa parli! Intanto i carabinieri indagano sulla vita di Luigi Formicola, il vero obiettivo dell’agguarto di camorra

Si svolgeranno stamattina, alle ore 11.00, nella chiesa di San Giacomo Apostolo a Pollena Trocchia  i funerali di Vincenzo Liguori, il meccanico 57enne vittima innocente a San Giorgio a Cremano di un agguato e papa’ di Mary, collaboratrice de ‘Il Mattino’ di Napoli che ha scoperto la sua morte proprio mentre stava seguendo per lavoro la vicenda di cronaca.

Continua a leggere

Duplice omicidio a San Giorgio a Cremano. Killer ammazzano Luigi Formicola e Vincenzo Liguori, quest’ultimo forse testimone dell’agguato

SAN GIORGIO A CREMANO – Due uomini a terra, pieni di sangue. Un’esecuzione spietata, i killer in sella a una moto crivellano di proiettili Luigi Formicola, 56 anni, titolare di un circolo ricreativo. Più di due interi caricatori di armi automatiche sono stati esplosi contro l’uomo titolare in zona di un circolo ricreativo. Poi fanno per allontanarsi a tutta velocita’ ma dopo alcune decine di metri la moto ”inchioda” e torna indietro: uno dei sicari apre il fuoco contro Vincenzo Liguori, 57 anni, proprietario dell’officina meccanica attigua al circolo: lo ammazzano un solo colpo al torace, poi fuggono. Continua a leggere

L’EMERGENZA RIFIUTI – Dal capo gruppo del Pd in Provincia, le accuse alla Giunta Cesaro. Pino Capasso: “E’ passato, invece, un anno e mezzo e il presidente Cesaro e l’assessore Caliendo non sono riusciti ad inaugurare una nuova isola ecologica”

”Ci sono voluti ben 18 mesi affinche’ Cesaro e la sua Giunta decidessero di stanziare fondi a sostegno dei Comuni per incentivare e potenziare la raccolta differenziata, attraverso la realizzazione di isole ecologiche”. Cosi’, in una nota, il capogruppo Pd alla Provincia di Napoli, Giuseppe Capasso.   Continua a leggere

CAPODANNO INSANGUINATO – Sul primo delitto dell’anno ancora troppi misteri: Giovanni Conte, originario di Ponticelli, non doveva morire ma qualcosa è andato male. Si indaga a 360°

E’ il primo omicidio del 2011, perché per certi “affari” non viene lasciato spazio ai festeggiamenti, vanno risolti subito! Così si apre l’anno a Ponticelli, periferia orientale di Napoli, dove un uomo, Giovanni Conte, viene assassinato circa mezz’ora dopo la mezzanotte; mentre rientrava nella sua abitazione di Via Mario Palermo.

Continua a leggere

LA RESTAURAZIONE A TEATRO – A San Giorgio a Cremano, Gennaro Francione mette in scena i “misteri” di Goya

SAN GIORGIO A CREMANO – La Fondazione Lèonide Massine, in collaborazione con la Compagnia de L’Essenza, presentano al Teatro Sanacore di largo Arso a San Giorgio a Cremano “Goya, la quinta del sordo- psicosi saturnina del pittore nero Goya” di Gennaro Francione.  Ci troviamo nei primi anni del 1800, in pieno clima di restaurazione monarchica da parte di Ferdinando VII.

Continua a leggere