LA RISSA ALL’AEREOPORTO – Lite per la fila, due pugni e rischia la vita. Ad aggredirlo un buttafuori di San Giuseppe Vesuviano

SAN GIUSEPPE VESUVIANO – E’ ricoverato all’ospedale, in gravissime condizioni e in pericolo di vita, per essere stato colpito al volto da due violenti pugni al culmine di una lite all’interno dell’aeroporto di Forli’. Si tratta di Paolo Petrozzi, 39 anni, residente ad Ancona. A colpirlo un buttafuori di 38 anni, Gennaro Iennaco, residente Castiglione di Cervia (Ravenna) e originario di S.Giuseppe Vesuviano.

La lite, di cui ha riferito la stampa locale, e’ scoppiata attorno alle 15 di ieri, mentre i passeggeri di un volo della Wizz Air diretto a Katowice, in Polonia, attendevano in fila il disbrigo delle pratiche per l’imbarco. Pare che il trentanovenne uscito dalla fila per recarsi in bagno al ritorno volesse prendere il suo posto, proprio davanti a Iennaco. I due hanno iniziato a litigare, passando ben presto agli insulti. La lite e’ stata improvvisamente interrotta da due pugni scagliati da Iennaco, con il suo avversario crollato a terra, privo di conoscenza. Soccorso e trasportato d’urgenza all’ospedale, l’anconetano avrebbe subito la rottura di un timpano ma soprattutto un grave edema celebrale. I medici, che si sono riservati la prognosi, stanno sottoponendo il ferito a ripetute tac per verificare l’evolversi della grave situazione. Gennaro Iennaco, bloccato in aeroporto subito dopo la lite dagli agenti di polaria, e’ stato successivamente arrestato con l’ipotesi di reato di lesioni gravissime. Gli accertamenti hanno permesso di appurare che il buttafuori ha precedenti specifici, per avere picchiato, nel 2000, una persona a Cesena.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it