E’ FEBBRE CAVANI – Vanno a ruba in città la pizza, gli occhiali, le casacche e i pastori del bomber targato Mazzarri

Napoli ha incoronato il suo nuovo re: Edinson Roberto Cavani Gomez. L’attaccante, nato a Salto, in Uruguay, il 14 febbraio 1987, con le sue reti ha trascinato gli azzurri al secondo posto in classifica, a tre punti dalla capolista Milan e in condominio con la Lazio, ed ai sedicesimi di finale di Europa League in programma nel mese di febbraio: avversario il Villarreal, prima al San Paolo e poi in trasferta.

Il bomber, ex Palermo, quest’anno ha realizzato dieci reti in campionato e sette in coppa ma soprattutto sta facendo sognare i tifosi azzurri che guardano allo scudetto ed alla Champions League. E lui, un ragazzo riservato che ha preso casa nella zona del lago Lucrino, come vive questo momento? La sua certezza principale insieme con la famiglia e’ la fede cristiana evangelica pentecostale, e’ infatti un ‘atleta di Cristo’. E poi la moglie Maria Soledad dalla quale ha avuto una figlia e che ne attende un altro che arrivera’ tra qualche mese e che molto probabilmente nascera’ proprio nel capoluogo campano dove il ‘Matador’, trascorrera’ anche il Capodanno insieme ad alcuni suoi compagni di squadra. E Cavani, in questo momento, e’ senza ombra di dubbio l’idolo dei tifosi, quello che piu’ di tutti accende sogni e speranze. Il pastore nel presepe, la pizza, gli striscioni ma soprattutto le sue maglie, in questi giorni che anticipano il Natale, vanno letteralmente a ruba. E la vittoria di ieri contro il Lecce, arrivata al 93esimo, e’ senza dubbio un ‘bellissimo regalo di Natale – come ha detto lo stesso attaccante ieri nel post gara’. Ed ancora ”In campo abbiamo dato tutto, e voglio dedicare questo gol ai napoletani. E’ il mio regalo tutto per il popolo azzurro. Dobbiamo proseguire cosi’. Adesso godiamoci la vacanza e poi continueremo a lavorare per dare il massimo fino al termine della stagione”, ha concluso poi l’attaccante azzurro.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it