CONTRO LA RIFORMA – In strada sfilano gli studenti anti Gelmini, si paralizza la città. Si attendono altre manifestazioni

PORTICI – Ancora proteste contro la riforma Gelmini: questa mattina gli studenti  dell’area orientale di Napoli si sono radunati in piazza San Ciro con i colleghi del Vesuviano mandando in tilt il traffico: verso le 11 si sono verificati veri e propri ingorghi di auto che hanno richiesto l’intervento di pattuglie della polizia municipale. I manifestanti successivamente hanno occupato la  stazione ferroviaria di Portici-Ercolano.

Compatti, oltre mille studenti hanno ribadito il loro ‘no’ ad una riforma che ‘gli ruba il futuro, una riforma che non riforma, ma distrugge’.   ”Siamo stanchi di farci dare dei fannulloni, di sentirci dire ‘non sapete per cosa lottate’ – dichiara in una nota Gianluca Fabbricino dell’Unione degli Studenti -. Siamo stanchi di far mascherare i ladri del nostro futuro con alibi scadenti e non veritieri. Siamo di nuovo in piazza a riprenderci il futuro, a dimostrargli che noi non ci caschiamo. Questa non e’ una riforma: una riforma non taglia, una riforma non priva gli studenti di un’universita’ di massa, una riforma non viene imposta, ma discussa. Che la smettessero di scrivere il nostro futuro, che ci dessero ascolto”. E per domani a Portici l’Uds annuncia nuove manifestazioni.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it