EMERGENZA SANITA’ – Tagliati i fondi per 50 bambini ammalati di Aids

C’è da vergognarsi. Cinquanta bambini ammalati di Aids sono senza assistenza in seguito alla scadenza del contratto del medico ‘precario’ che si occupava di loro al Policlinico di Napoli. E’ quanto scrive il quotidiano Il Mattino. Dopo la sospensione delle attivita’ di day hospital e degli interventi domiciliari, l’unica possibilita’ che resta per poter continuare le cure e’ quello del ricovero d’urgenza.

Sono invece saltati i controlli periodici, scrive Il Mattino, compresi quelli metabolici, le cariche virali, sull’andamento delle cure, gli effetti collaterali dei farmaci, le malattie connesse, i cambi di terapia. ”Una situazione drammatica – dice il responsabile del centro di riferimento per l’Aids pediatrico, Alfredo Guarino – e’ impensabile poter continuare ancora cosi”’. Soprattutto i vertici amministrativi della Regione Campania dovrebbero porre rimedio e qualora non ci riuscissero, ammettere che i rifiuti in strada sono solo l’iceberg di una serie di disservizi che ci pongono tra le ultime regioni d’Europa in quanto a Welfare state.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it