L’ERMEGENZA RIFIUTI – Un incontro tra Pasquale Tammaro e Raffaele Allocca. Il sindaco di Cercola: “Maggiore pratica della differenziata e un centro di compostaggio nella nostra area”

CERCOLA – Cercola ed alcuni comuni dell’area vesuviana stanno reggendo bene l’emergenza rifiuti grazie alla raccolta differenziata. Lo sostiene il sindaco di Cercola, Pasquale Tammaro, che in un incontro con il sindaco di Somma Vesuviana, Raffaele Allocca, si è soffermato sulla necessita’ di realizzare un sito di compostaggio nell’area vesuviana.

”Serve un sito di compostaggio nella nostra area – ha dettoTammaro –  e mi rivolgo al presidente della Provincia affinche’ si adoperi per realizzarla. La raccolta differenziata nel nostro comune  ha raggiunto una percentuale di circa il 53% e per questo motivo stiamo affrontando, al momento, egregiamente questa difficile situazione”. Tammaro si dice poi d’accordo con i cittadini di Terzigno che sono contrari all’apertura di una seconda discarica. ”Non e’ giusto per me che a Terzigno arrivi l’immondizia di altri comuni che sulla differenziata hanno fatto poco e nulla, come nel caso di Napoli. L’inadeguatezza di questi amministratori non puo’ essere risolta con l’apertura di una seconda discarica a Terzigno”. Infine il sindaco Tammaro lancia un appello ai cittadini del suo paese: ”Ci sono ancora alcuni quartieri, come Caravita, che non sono al passo con il resto della cittadina – dice – e quindi occorre che tutti insieme si collabori per aumentare la percentuale di differenziata, che ritengo sia al momento l’unica strada per evitare l’emergenza”.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it