LE LUCI DELLA VITA – Parte a Somma Vesuviana la storica Festa delle Lucerne, in onore della Madonna della Neve

SOMMA VESUVIANA –“ Non è l’emozione di una festa ad unire le genti ma il ritmo di una vita”.E’ questo lo spirito di iniziativa che vede coinvolto l’intero Paese nella realizzazione della Festa delle Lucerne,che si svolgerà il 5,6 e 7 agosto all’interno del Borgo Antico del Casamale.

La festività ha inizio in occasione della Madonna della Neve,la quale viene portata in processione tra le vie del Borgo.Nulla di scritto può riuscire a rendere l’idea di una “magia”,decantata nelle parole del sindaco Ferdinando Allocca,se non la presenza e l’intervento attivo alla manifestazione.Come di consuetudine il fulcro principale della manifestazione sarà l’accensione delle lucerne,simbolo di speranza,di continuità e di non abbandono;ospiti d’onore varcheranno le soglie del Casamale tra vicoli e folclore,quali il Presidente della provincia,Luigi Caldoro,ed il presidente della regione Stefano Caldoro.”Il Casamale vuole superare la realtà contadina precaria che lo logora.La fase di realizzazione dona alla gente un colore nuovo in viso,un attaccamento particolare,simbolo di speranza e calore”professa il sindaco Ferdinando Allocca;”Il Casamalista vero ha un’entita genuina”aggiunge.Ma il Casamale è ben altro,i riflettori non possono e non devono spegnersi per poi riaccendersi ogni quattro anni,ed è proprio a questo proposito che il presidente dell’associazione,Nicola D’avino,sta attivando un progetto che vede partecipe la rinascita del Borgo:”La festa delle Lucerne deve essere vista come un inizio di un qualcosa di magico,non come la fine di una manifestazione;la speranza di un cambiamento deve persuaderci giorno dopo giorno”L’anno del Casamalista sarà colmo di iniziative,momenti di cultura di arte e di riflessione.Nel frattempo Il Borgo vive e respira l’aria di festa e di purezza dei giorni che precedono la Festività.

Luana Paparo

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it