LA RACCOLTA DI FIRME – A Volla i “Giovani Democratici” raccolgono le firme per estendere l’Ads a tutto il territorio cittadino

VOLLA – Al Consiglio Comunale del 17/06/2010 durante una nuova interrogazione sul problema, il nostro Consigliere Comunale del PD Agostino Navarro, ha presentato al Sindaco Ricci le oltre 340 firme che abbiamo raccolto coma Giovani Democratici mediante caseggiati, volantinaggi e gazebo effettuati nelle zone del territorio non coperte dal collegamento internet Adsl.

Nell’interrogazione il Consigliere Agostino Navarro, dopo aver fatto un sunto sulle precedenti sei interrogazioni che ha effettuato aventi lo stesso oggetto (e soprattutto sulle risposte dategli dal Sindaco) ha chiesto con la giusta veemenza al Sindaco di trovare una soluzione al problema. Il Sindaco ha scelto di rispondergli successivamente per iscritto sottraendosi al confronto in aula. Nel riprendere la parola, il Consigliere Navarro non si è per nulla dichiarato soddisfatto non solo perchè non ha ricevuto una risposta immediata ma anche perchè il compartamento del Sindaco Ricci è risultato del tutto incoerente rispetto alle cose dette nei precedenti Consigli Comunali sulla questione. Infatti nel Consiglio Comunale del 27/09/2009 il Sindaco disse che avrebbe sottoposto il problema della mancata estensione del collegamento internet Adsl in Consiglio Provinciale cosa che dai verbali degli stessi non risulta. Ancora più grave è poi il fatto che mentre in un successivo Consiglio Comunale (del 22/02/2010) lo stesso Sindaco disse che per risolvere il problema si sarebbe dovuto attendere l’approvazione del Bilancio provinciale di previsione del 2010, dai verbali del Consiglio Provinciale di approvazione del Bilancio non risulta che il Sindaco Ricci abbia speso una sola parola per lo stanziamento dei finanziamenti per la soluzione della questione. Inoltre dagli atti risulta che il Sindaco Ricci abbia votato addirittura contro ad una proposta avanzata dal giovane Consigliere Provinciale del PD, Livio Falcone, per estendere gratuitamente il Wi-Fi su tutti i 92 comuni della provincia a spese dell’Ente provinciale visto l’avanzo di cassa lasciato dall’Amministrazione precedente a quella Cesaro.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci