ESAMI DI MATURITA’ 2010 – Pronti? Via! Domani mattina si parte con la maturità targata Maristella gelmini, tra non ammessi e le solite cartucciere

L’ora “X” è ormai dietro l’angolo: domani mattina  cominciano gli esami di maturità, attesi da circa mezzo milione di candidati con un mix di ansia e aspettative. L’edizione 2010 è stata accompagnata da nuove regole per l’ ammissione agli esami e da un calendario inedito per le prove scritte: il 22, 23 e 25 giugno, senza il consueto fine settimana di intervallo tra il secondo scritto e il cosiddetto ‘quizzone’.

E altre novità sono attese per il 2012: all’interno della terza prova vi sarà anche un test a risposta multipla. Il “sei” per essere ammessi in tutte le materie è stata decisamente la novità più importante. Quest’anno si poteva accedere alle prove d’esame soltanto se si aveva almeno la sufficienza in tutte le materie, condotta compresa (l’anno scorso, invece, bastava avere la media del sei). Un giro di vite che ha gettato nel panico tanti studenti, ma anche parecchi prof decisi a correggere al rialzo qualche cinque pur di evitare un massacro. Ma il ministro Gelmini ha rassicurato: “é chiaro che l’applicazione delle nuove regole deve essere accompagnata dal buon senso e dunque con un cinque non si boccia nessuno”. Ci potrebbero, quindi, essere eccezioni: a Bolzano, ad esempio, in alcuni casi particolari il 5 è diventato semplicemente 6 permettendo così l’ accesso all’ esame. Da tre anni le commissioni degli esami di maturità sono tornate a essere miste: tre commissari interni, tre esterni e un presidente, pure esterno. In tutto un plotone di circa 140 mila docenti distribuiti nelle 28 mila classi di scuola statale e paritaria che sosterranno gli esami. Diversamente dal solito, gli studenti saranno chiamati a svolgere le tre prove scritte (tema di italiano uguale per tutti, secondo scritto diverso da indirizzo a indirizzo, e ‘quizzone’ elaborato dalle singole commissioni) senza il tradizionale fine settimana di ‘respiro’ tra il secondo scritto e l’ultimo. La prima prova – il tema di italiano – è in calendario per martedì 22 giungo, la seconda, di indirizzo, (greco al classico, matematica allo scientifico ecc.) si svolgerà il giorno successivo e per la terza l’appuntamento è il 25 giugno. Il ministro Mariastella Gelmini ha confermato che, a partire dal 2012, saranno introdotti nella terza prova “test standard” a riposta multipla per misurare “la qualità dell’ istruzione e il livello di apprendimento”. Nei licei con sezioni a opzione internazionale, nei licei classici europei e in alcuni indirizzi linguistici si effettuerà la quarta prova scritta: in programma su tutto il territorio nazionale lunedì 28 giugno. Quest’anno i privatisti per accedere alla Maturità hanno dovuto sostenere prima un esame preliminare sui programmi dell’ultimo anno di corso. Soltanto coloro che hanno ottenuto almeno tutti sei sono stati ammessi agli esami. Durante gli esami è meglio che i telefonini restino a casa. Durante le prove sono banditi anche palmari, pc portatili e qualsiasi dispositivo che possa creare un collegamento con l’esterno o con internet. Per i trasgressori lo scotto da pagare sarà alto: l’ esclusione da tutte le prove.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci