AUSTERITY – La giunta Caldoro taglia le spese e l’assessore Ermanno Russo parte dal “reddito di cittadinanza”

Stop al reddito di cittadinanza, uno dei fiori all’occhiello dell’ex governatore, Antonio Bassolino. «È una misura inadeguata e fallimentare», ha fatto sapere l’assessore alle politiche sociali, Ermanno Russo. Il taglio è immediato perchè la Regione ha deciso di interrompere i pagamenti per il 2010.

«La proroga voluta nell’ultima Finanziaria dal centrosinistra – sostiene l’assessore – appare oggi grave, illusoria e fortemente improntata a una logica di tipo elettorale. I 39 milioni di euro stanziati non bastano a coprire l’attuale fabbisogno». Sono 18mila le famiglie che ricevono il sussidio di 350 euro al mese, per un totale di 49mila persone. L’intervento è stato varato nel 2004 con una formula sperimentale. Poi è andato avanti, di proroga in proroga, fino ad oggi.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Advertisements