DALLA PARTE DEGLI ULTIMI – Il Vescovo di Nola Beniamino Depalma presenta gli interventi della Caritas Diocesana

Presentazione degli interventi della Caritas diocesana per garantire assistenza sanitaria agli indigenti del territorio-  Il vescovo, mons. Beniamino Depalma: «I nuovi poveri rinunciano a curarsi, ci appelliamo alla sensibilità dei medici» Sabato 5 giugno, alle ore 11, presso il Salone dei Medaglioni del palazzo vescovile di Nola, la Caritas della diocesi di Nola presenterà il programma socio sanitario a tutela delle fasce deboli.

Nei centri Caritas diffusi sul vasto territorio diocesano saranno fruibili importanti servizi: – cure odontoiatriche in convenzione con la Fondazione Santa Maria della Misericordia  – visite per la prevenzione dei tumori e delle patologie cardiovascolari in collaborazione con l’istituto Pascale e Lilt, Lega italiana per la lotta ai tumori  – centri di primo ascolto in collaborazione con l’Asl per le patologie legate ad alcool, droghe e gioco, in particolare tra le fasce giovanili, tra i disoccupati e le vittime dell’attuale crisi economica Caritas Nola, attraverso i tre centri pastorali di Pomigliano, Nola e San Giuseppe, e grazie al prezioso lavoro delle Caritas parrocchiali, copre ogni giorno numerose necessità materiali e morali di italiani e stranieri residenti in grandi centri quali Pomigliano, Sant’Anastasia, Marigliano, Nola, l’aria del Baianese e del Vallo di Lauro, Somma Vesuviana, San Giuseppe, Boscoreale, Scafati, Torre Annunziata. Durante la conferenza stampa, oltre ad essere presentati nel dettaglio i servizi socio-sanitari, saranno illustrati i dati sull’emergenza-sanità che riguarda immigrati regolari e irregolari, ma anche numerosi italiani impoveritisi a causa della persistente crisi economica. Il centro studi Caritas diffonderà numeri e cifre circa la difficoltà di molti di accedere a cure dignitose.  – Il direttore Caritas, don Arcangelo Iovino, a questo proposito dichiara: «E’ sempre più chiaro che il compito di Caritas non è solo quello di fornire pacchi e pasta, ma di scovare nuovi e striscianti disagi, cercando partnership ampie per porvi rimedio». In questa direzione vanno le collaborazioni con Asl, la Fondazione Santa Maria della Misericordia, Pascale e Lilt. Alla conferenza stampa parteciperà anche mons. Beniamino Depalma, vescovo di Nola: «I nostri volontari ci informano che i nuovi poveri, soprattutto italiani, si nascondono, si vergognano della loro fragilità. Ma, soprattutto, chiamati a far fronte a difficoltà economiche, rinunciano a curarsi, spaventati da tariffe troppo alte per le loro capacità». Proprio per sensibilizzare il mondo dei medici, padre Beniamino Depalma e i responsabili di Caritas Nola rivolgeranno un appello ai medici di base dell’intero territorio diocesano: «Siano loro le nostre nuove antenne per individuare le aree di disagio e assistere i nuovi bisognosi prodotti dalla crisi».  – L’incontro con la stampa vedrà presenti il dott. Gianluigi Gaetani dell’Aquila di Aragona, presidente della la Fondazione Santa Maria della Misericordia, il dott. Ernesto Esposito, commissario straordinario Asl Na 3, la dott.ssa Maria Galdi, dirigente Fasce deboli Asl Na 3, il dott. Vincenzo Cerciello, delegato Lilt Campania e professionista del Pascale.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci