LA BUONA AMMINISTRAZIONE – Un traduttore per i sordomuti alla prima seduta del consiglio comunale nella Pomigliano di lello Russo

POMIGLIANO D’ARCO – Ci sarà un traduttore che trasporrà in linguaggio dei segni, comprensibile dai sordomuti, l’intera seduta di consiglio comunale fissata per domani alle 19 (venerdì 4 giugno 2010). E’ la prima assise per la nuova amministrazione guidata dal sindaco Lello Russo, l’occasione in cui l’assessore alle politiche sociali, Leonilde Colombrino, ha voluto sin da subito dare un segnale di cambiamento, a partire dall’integrazione e dal coinvolgimento di chi ai consigli comunali non ha mai potuto prender parte. «Si tratta di una iniziativa necessaria ??” dice l’assessore Colombrino, promotrice dell’iniziativa che ha subito trovato il sostegno del sindaco Russo e dell’intera giunta – una società civile non può ammettere che alcuni cittadini siano esclusi. La battaglia contro l’esclusione è una battaglia di civiltà. Oltre alle barriere architettoniche vanno abbattute anche quelle che impediscono la comunicazione». La comunità cittadina di sordi preverbali è di circa 70 persone. La maggior parte di loro aderiscono all’associazione Onlus New Deaf.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci