CONTEST – Al Cratere di Torre del Greco parte il nano music contest e di nano c’è solo il Magazine

Di nano c’è solo il nome, perché per il resto è un vero e proprio “mondiale” della musica e dell’arte: sotto il Vesuvio. Un bar, un palco con vista sul golfo davanti e il Vesuvio alle spalle. È questo il Nano contest, «Mondiale» vesuviano per band, il via al Cratere di Torre del Greco da ieri sera, e avanti per nove serate. Otto mercoledì tra fasi eliminatorie e semifinali sino alla gran finale prevista a settembre. Generoso il montepremi, pari a 1500 euro, con 15 band a contendersi la gloria, il bottino e le lusinghe dei possibili talent presenti nella platea della terrazza-palco torrese.  I primi a sfidarsi nella terza edizione della rassegna lanciata dall’omonimo free press mensile, «Nano magazine», sono stati  i Marcel Gris, La Strada e Codice Etico. Genere pop rock, con un pizzico di prog, e spruzzate di Ska. Caccia al voto di giuria esperta e pubblico, rigorosamente a colpi di note, dalle ore 22.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Advertisements