UNA VITA AL MASSIMO – Troisi: tra aspetti privati e segreti profesionali. La presentazione del libro il 4 giugno a Villa Bruno

Il volume sarà presentato nella sua città, San Giorgio a Cremano, il prossimo 4 giugno. Saggi, ricordi, riletture. Tra aspetti privati e segreti professionali. Il 4 giugno alle 18, a Villa Bruno a San Giorgio a Cremano (la sua città d’origine) verrà presentato il volume edito da Laceno/Quaderni di Cinemasud a cura di Salvatore Aulicino e Salvatore Iorio con prefazione di Enrico Giacovelli.

Nella parte prima i saggi a cura di Patricia Bianchi, Il sillabario della comicità di Massimo Troisi; Alberto Castellano, La poesia della comicità; Nicola De Blasi, La scelta dialettale di Massimo Troisi; Antonio Farese, Una maschera antiborghese; Mario Franco, L’isola del postino; Mario Franco, L’afasia di Massimo e i silenzi di Eduardo; Pasquale Iaccio, Massimo Troisi tra cinema, arte e vita; Tiziana Paladini, Pulcinella allo specchio; Marco Pistoia, Troisi visto da Firenze (e, dopo, anche da Napoli…). Una lettera e un mémoire; Gianfranco Sansone, La verità ha le mascelle larghe; Carolina Stromboli, La lingua di Massimo Troisi tra napoletano e italiano. Nella parte seconda ricordi e testimonianze con Lello Arena, attore, storico componente, con Troisi ed Enzo De Caro, de La Smorfia; Giulio Baffi, critico teatrale e docente di regia teatrale; Renato Barbieri, attore e regista teatrale, fondatore del Centro Teatro Spazio di San Giorgio a Cremano; Alfredo Cozzolino, amico d’infanzia di Massimo Troisi ed attore nei suoi film; Roberto De Simone, drammaturgo, musicologo, regista teatrale; Andrea Esposito, coordinatore generale Premio Troisi; Carlo Monni, attore (intervista di Elisa Baldini); Nico Mucci, attore, drammaturgo, regista teatrale; Anna Pavignano, scrittrice e sceneggiatrice; Aldo Raucci, membro del Cda del Comune di San Giorgio a Cremano; Giuseppe Sommario, scrittore (a cura di Teresa Mancini); Aldo Vella, ex sindaco di San Giorgio a Cremano. Nella parte terza i film a cura di Valentina Abussi, Ricomincio da tre: quando la comicità parla sul serio; Salvatore Ferraro, Morto Troisi, Viva Troisi!: solo un divertissement?; Antonio Varriale, Scusate il ritardo: il sentimento del comico; Massimiliano Gaudiosi, Non ci resta che piangere: un duetto comico sfrenato e ‘senza tempo’; Salvatore Iorio, La comicità incontra la Storia: Le vie del signore sono finite; Manuela Nastri, Massimo Troisi, l’Antipulcinella: Hotel Colonial e la trilogia di Scola; Domenico Spinosa, Pensavo fosse amore…invece era un calesse ovvero le aritmie del cuore; Salvatore Aulicino, Il postino: la poesia come arma contro la mediocrità.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci