SOBRIETA’ IN REGIONE – Il Presidente Caldoro invita la giunta e il Consiglio a non “abusare” delle auto blu e ad utilizzare il taxi. Pasquale Sommese: “Che fine faranno gli autisti?”

Rivoluzione Caldoro, a partire dalle auto blu. «Nel limite del possibile, utilizzate poco le auto di servizio»: sarebbe stata questa una delle prime raccomandazioni di Stefano Caldoro ai suoi assessori coi quali oggi ha tenuto un primissimo incontro a Palazzo Santa Lucia, come riferisce l’agenzia «Il Velino». 

Sobrietà, dunque, come promesso in campagna elettorale. A dare l’esempio è lo stesso governatore che il giorno in cui ha fatto il suo ingresso a Palazzo Santa Lucia ha lasciato in garage l’auto blu utilizzata dal suo predecessore. Niente vetri oscurati, niente blindature, niente lampeggiante: un po’ come in Svizzera dove i Ministri girano in bicicletta o coi mezzi pubblici, confondendosi alla gente.  Anche oggi, Caldoro è arrivato in Consiglio regionale con un anonima e ceca Skoda che di simile alle auto istituzionali ha soltanto il colore, blu. L’invito a utilizzare poco le vetture in dotazione alla Giunta ha lasciato stupiti i neo assessori che, alla spicciolata sono giunti a palazzo Santa Lucia, chi in taxi chi con l’auto propria come Severino Nappi neo responsabile al Lavoro alla guida di una Fiat Panda. Secondo quanto filtra dalle mura del palazzo, Pasquale Sommese avrebbe però posto il problema degli autisti: «Se utilizziamo poco le auto di servizio ci sarà il problema di dove ricollocarli».

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci