VANDALI ALLA SCUOLA MEDIA – Entrano nella De Filippo di via Stanziale e la devastano. I carabinieri arrestano un minorenne di Ponticelli feritosi durante il raid

Mette a segno un raid vandalico nella sua scuola a San Giorgio a Cremano ma viene identificato insieme con quattro complici, tutti minorenni, e denunciato.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, il 15enne A.A., studente e incensurato, si è introdotto all’interno della scuola media ‘Eduardo De Filippo’ di via Stanziale, probabilmente nella notte di martedì scorso, insieme con altri complici svuotando estintori e riversando il contenuto nelle aule e nei corridoi. Avvisati dalla preside, i militari si sono recati sul posto dando il via alle indagini. Nel corso del sopralluogo sono state trovate tracce di sangue nei pressi del muro di cinta all’esterno dell’istituto. La collocazione delle tracce – secondo la versione dei carabinieri – lasciava intuire che al momento di allontanarsi dalla scuola scavalcando la recinzione qualcuno era caduto, facendosi anche male, ma riuscendo comunque ad allontanarsi. Sono stati effettuati accertamenti in tutti gli ospedali della zona per verificare se qualcuno si fosse fatto medicare lesioni compatibili con la caduta dal muro di cinta ed è stato scoperto che A.A. 15 anni, di San Giorgio ma domiciliato nel quartiere di Ponticelli, alla periferia di Napoli, si era fatto curare ferite e contusioni guaribili in 10 giorni nell’ospedale ‘Loreto Mare’. Rintracciato, il giovane ha ammesso le sue responsabilità. Nel prosieguo delle indagini i carabinieri sono riusciti a identificare anche i quattro complici del 15enne (D.D. 15anni, F.C. 13 anni, C.E. 13 anni e A.D., 15 anni, tutti residenti a San Giorgio a Cremano, studenti e incensurati). I 15enni sono stati denunciati e dovranno rispondere di danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio in concorso mentre per i due 13enni, non imputabili, si è proceduto con la segnalazione al Tribunale per i Minorenni.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci