RESINA VINTAGE – Tra le pezze e le bellezze degli Scavi, ”Suggestioni barocche” messa in scena dalla compagnia “Silence teatro”

Siamo lieti di presentarvi una collaborazione con la manifestazione “Barock tra sacro e profano” organizzata dal comune di Ercolano, il giorno 02 maggio in contemporanea all’evento Resina Vintage, troverete nel mercato di Ercolano lo svolgersi della performance ”Suggestioni barocche” messa in scena dalla compagnia “silence teatro”.

L’evento “Resina Vintage” organizzato dalla Idraincoming e da i Siti Reali per la manifestazione “Storie e delizie vesuviane” è un’appassionante passeggiata nell’antico mercato di Resina ad Ercolano, noto per la miriade di negozietti e bancarelle che vendono abiti e accessori Vintage. Una guida speciale, l’antropologa Paola Matafora vi condurrà nell’antico casale, tra cortili e vicoletti, (per l’occazione chiusi al traffico automobilistico) narrandovi gli aneddoti e le storie più suggestive che caratterizzano l’affascinante e artistico mercato. Come è nato il mercato, chi ci ha vissuto, le storie popolari che lo hanno abitato, racconti di miracoli e di religiosità popolare. Inoltre la possibilità di lasciarsi affascinare da una realtà unica in Italia e forse nell’intera Europa, senza tralasciare l’occasione di acquistare oggetti unici e particolari, come si farebbe contrattando in un suk mediterraneo. Chicca finale della visita sarà la degustazione offerta in una “cortina” antica, tra la gente del posto, potendo chiacchierare con le anziane signore, anima storica del mercato e della vecchia Resina. Il mercato di Resina nasce nel secondo dopo guerra e dagli anni ’70 diventa un grande punto di riferimento per costumisti, registi e stilisti. Dolce e Gabbana ne hanno preso spunto per le propie collezioni vintage style, i negozianti sono punti di riferimento per i principali teatri napoletani incluso il San Carlo, e molti abiti di scena sono comparsi in film come “La meglio gioventù”. Al termine della visita potrete godere gratuitamente della performance dei “Silent Teatro”: Vestiti con eleganti abiti di foggia secentesca, il volto e il capo coperti di argilla bianca, una decina di attori attraversa la città con leggerezza, capaci di creare un’atmosfera di assorto silenzio, di stupito incantesimo. In un procedere di contrappunti e fughe, gli attori vivono la città (con le sue vie, le fontane, i monumenti, gli edifici…) ricreandola e trasformandola in una dimensione magica e atemporale, in un intarsio mitico e favoloso. L’azione scenica non è costruita solo attorno ai luoghi e alle cose, ma anche intorno alle emozioni e agli atti emotivi, come l’amore, la gelosia, il bacio, il riso che gli attori affrontano con ironia, ora lieve, ora marcata. E il sentimento, enfaticamente simulato, è come gridato nella fissità delle figure in posa, nelle iperboli, nelle metafore. La parola lascia il posto alla pura immagine, capace di suscitare emozioni e di evocare atmosfere ora sensuali, ora giocose, ora tenui e malinconiche. Quota di partecipazione € 10,00 – Inizio: ore 10:00 – Durata: 2h – Appuntamento: ore 9:45 fuori alla chiesa di Santa Caterina in Ercolano al Corso Resina, 144

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci