ASSETTI DI PARTITO – Lo storico gruppo dirigente del Pdl sangiorgese, bacchetta e chiama all’ordine le “new entry”

SAN GIORGIO A CREMANO  – E’ scontro all’interno della locale sezione del Pdl. Lo storico gruppo del partito, chiarisce le sue posizioni in relazione all’ingresso nello stesso di altri consiglieri comunali, transitati da altri partiti.

In una nota congiunta i capigruppo di Fi ed An al Consiglio Comunale, Ciro Di Giacomo ed Aldo Galdieri hanno rilasciato la seguente dichiarazione: «Agli amici e colleghi consiglieri comunali Di Marco e Maione che in maniera del tutto arbitraria si vogliono auto-proclamare componenti del gruppo Pdl al Comune di San Giorgio a Cremano sottolineiamo che noi non li riconosciamo. In qualità rispettivamente di capogruppo di Fi e di An in consiglio comunale ricordiamo agli amici e colleghi che nessuno può proclamarsi del Pdl visto che mancano ancora le strutture in città deputate a queste come ad altre decisioni, a cominciare  ad esempio dal coordinamento cittadino, il massimo organo previsto dallo Statuto del partito che ha i poteri anche sui gruppi consiliari. Nelle more che questo processo costituente si completi sul nostro come su tutti i territori della provincia di Napoli chiediamo agli amici e colleghi Di Marco e Maione di tornare sulle proprie posizioni e nei rispettivi gruppi consiliari di provenienza perché in aula la loro volontà di auto-proclamarsi senza alcuna autorizzazione consiglieri del Pdl è scorretta oltre che priva della necessaria legittimità politica».

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Advertisements