EMERGENZA IDRICA – Rubinetti a secco, l’ennesimo stop della Gori. Scuole ed esercizi pubblici, chiusi

Disagi in cinque comuni  del Vesuviano si si registreranno fino alle 22 di  martedì 20 aprile per lavori  programmati dalla Regione Campania sui partitori idrici di  Portici e San Giorgio a Cremano volti al miglioramento del  servizio.  La Gori, la società che gestisce il servizio idrico nel Vesuviano, informa che i tecnici daranno il via alle operazioni alle 22 e proseguiranno senza interruzioni tutta la notte.

L’acqua mancherà su tutto il territorio di Ercolano, Portici e San Giorgio a Cremano; a Torre del Greco ad esclusione di Cappella Nuova, via Purgatorio, piazza Luigi Palomba, via Del  Clero, e tutte le relative traverse. Abbassamenti di pressione  con mancanze d’acqua ai piani alti degli edifici, invece, si  registreranno in località Leopardi, via Napoli, via Litoranea e tutte le relative traverse. Rubinetti a secco anche a Cercola ad esclusione di località Caravita, via L. Giordano, via Libertà, via Figliola, via Cupa Travi, e tutte le relative traverse. A  Portici, si susseguono le telefonate al centralino della  Protezione Civile per chiedere informazioni mentre nella vicina  Ercolano si registra nei supermercati una richiesta di  confezioni di acqua minerale. Oggi  e martedì tutte le scuole  resteranno chiuse a Ercolano e a San Giorgio a Cremano. A Portici il sindaco Vincenzo Cuomo ha firmato una ordinanza che ne prevede la chiusura ad eccezione di quelle che, con impianti autoalimentati e scorte di acqua potabile, sono in grado di garantire condizioni igienico-sanitarie idonee. A San Giorgio a Cremano le case di cura e di riposo, centri di accoglienza, potranno avere assicurato, su richiesta da inoltrare alla Prefettura, apposito approvigionamento. Esclusa la presenza di autobotti, sarà garantito un servizio H12 di assistenza ai cittadini con particolari esigenze (anziani soli) o disabilità attraverso il numero verde della Protezione Civile 800017366. A Cercola la chiusura delle scuole è prevista solo nelle aree interessate dal disagio. A Torre del Greco sospensione delle attività didattiche – per i giorni 19 e 20 aprile degli istituti scolastici rientranti nelle aree segnalate dalla Gori “salvo che – si legge nel’ordinanza del sindaco – le istituzioni scolastiche interessate non siano in grado di provvedere a mezzo di impianti autonomi alla regolare fornitura del fabbisogno idrico della propria utenza”.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Advertisements