GIOCHI PERICOLOSI – La Polizia sequestra i giocattoli cinesi destinati al quartiere Vomero

Un ingente sequestro di giocattoli di privi del marchio «CE» è stato effettuato a Napoli dagli agenti del commissariato di polizia Vomero a Poggioreale. Nel corso di un controllo amministrativo, nell’ambito di servizi finalizzati alla tutela del consumatore e alla sicurezza dei bambini, la polizia ha sequestrato infatti in un deposito 2133 giocattoli contraffatti provenienti dalla Cina per un valore di circa ventimila euro.

 Il materiale sequestrato era custodito in un capannone di circa 600 metri quadrati. Il titolare è stato denunciato per i reati di ricettazione e introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi. L’ingente quantitativo di prodotti, destinato agli esercizi del quartiere Vomero, di varia tipologia e natura era non conforme ai requisiti essenziali per la commercializzazione e l’utilizzo nell’Unione Europea, nonché privo del vero marchio «CE». Il logo «CE» presente sul su alcuni giochi sequestrati, come macchinine, pistole, spade, telefonini, kit di giochi per lattanti, generava un involontario equivoco con l’abbreviazione delle parole «China Export» che non rappresentano pertanto l’indicazione delle garanzie di conformità e qualità richieste. Insieme alla marcatura, tra le altre indicazioni, deve essere indicato nome e indirizzo del fabbricante o suo mandatario come stabilito nella comunità, descrizione del materiale, anno in cui è stata apposta la marcatura «CE». Il materiale sequestrato, non rispondendo ai requisiti richiesti dalle norme comunitarie, secondo la Questura di Napoli, risulta potenzialmente nocivo e pericoloso per la salute in particolare per i bambini.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Advertisements