VERSO IL BALLOTTAGGIO – Onofrio Piccolo invita il centro sinistra al voto. “Punteremo sui giovani e sull’innovazione”

POMIGLIANO D’ARCO – Onofrio Piccolo chiama al voto i cittadini di Pomigliano in vista del ballottaggio di domenica 11 e lunedì 12 aprile: “In un momento in cui Berlusconi sta sferrando un duro attacco alle regole della democrazia, occorre anche a Pomigliano una riscossa delle coscienze. Soprattutto occorre l’unità di tutte le forze politiche che si riconoscono nell’area del centrosinistra e di tutte quelle che avvertono i pericoli di questo centrodestra. Dopo quindici anni di riformismo progressista – continua Piccolo – i cittadini di Pomigliano possono votare per un nuovo centrosinistra che, superando limiti ed errori, garantisca tutela dei diritti e garanzia dei doveri con idee aggiornate e competenze al passo con i tempi. Per questo, ad esempio, il nostro programma insiste molto sull’importanza delle nuove tecnologie e sui nuovi strumenti utili a favorire la trasparenza dell’attività amministrativa e la partecipazione alla vita democratica: forum tematici e territoriali, spazi di interazione diretta tra cittadini e amministratori tramite internet, dirette in streaming web delle sedute del Consiglio Comunale.

Potenziamento dei servizi pubblici on line, consultazione telematica degli atti, posta elettronica certificata per i cittadini, wi-fi gratuito nelle strutture e luoghi pubblici, diffusione della banda larga sul territorio comunale, una mediateca con servizi di digitalizzazione, corsi di alfabetizzazione informatica, filiere integrate per la produzione multimediale, progressiva riconversione del sistema energetico cittadino verso le fonti rinnovabili come alternativa al petrolio e in netta opposizione all’uso del nucleare. Le nuove tecnologie, quindi, come strumenti di progresso e la connettività come bene da garantire al pari di risorse essenziali come l’acqua, la cui gestione deve essere a tutti i livelli pubblica. Ora più che mai – conclude Piccolo –  Pomigliano ha bisogno di ricompattare le forze di centrosinistra e di progresso misurandosi concretamente con le grandi sfide del presente, avviando un nuovo cammino, arricchendosi di nuove forze e nuovi contenuti che demoliscano la fabbrica di paure, menzogne e illusioni alimentata dal centrodestra di Berlusconi.”

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Advertisements