IL BLITZ DELL’ARMA – I Carabinieri arrestano un altro estorsore degli Ascione-Papale. Dopo Angelo Bruno, finisce in cella anche Giuseppe Martorano

ERCOLANO – Insieme al suo complice arrestato a Pasqua avrebbe estorto denaro ad un imprenditore edile di Ercolano (Napoli): è stato sottoposto a fermo Giuseppe Martorano, 33 anni, già noto alle forze dell’ordine e ritenuto dai carabinieri elemento di spicco del clan Ascione-Papale, operante in città.

L’uomo dovrà rispondere di concorso in estorsione aggravata dal metodo mafioso. A seguito di indagini che il 3 aprile avevano portato all’arresto in flagranza di reato di Angelo Bruno, 26 anni, anch’egli ritenuto esponente di spicco del clan, i militari hanno accertato che anche il 33enne aveva partecipato alla estorsione riuscendo, però, a fuggire. Nel corso di controlli e perquisizioni, i carabinieri sono riusciti ieri sera a bloccare il 33enne in via Cegnacolo dopo aver sequestrato a carico di ignoti una pistola semiautomatica con 5 cartucce calibro 45 e una pistola a salve con 2 cartucce calibro 8 tenute nascoste in alcuni buchi delle mura delle case popolari di via Cegnacolo.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci