TRA FEDE E TURISMO – Il Cardinale Sepe benedice gli operatori turistici di Napoli. “Siamo un popolo ospitale e dobbiamo rilanciare il turismo in città”

“Il settore turistico ha una missione delicata in questa città perché ha un ruolo economico, ma anche sociale e culturale”: lo ha detto l’arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe, nell’omelia di Pasqua che ha dedicato agli operatori turistici della Campania nella chiesa di Santa Maria Incoronatella a Napoli.

Un settore fondamentale, ha ricordato il porporato, ma che, secondo gli operatori, sta ancora scontando la crisi economica e l’emergenza rifiuti. “Il tunnel è ancora lungo – ha spiegato il presidente di Confcommercio Campania, Maurizio Maddaloni, organizzatore dell’evento assieme a Confindustria, Confesercenti e Camera di commercio -. Stiamo ancora scontando l’onda lunga della crisi e la situazione sarà stazionaria per tutta Pasqua”. Secondo Maddaloni, a resistere, rispetto all’anno scorso, è il turismo interno, cioé i viaggiatori provenienti dalle altre regioni d’Italia. Le maggiori flessioni sono invece tra i turisti stranieri, in calo rispetto al 2009, che preferiscono mete straniere più concorrenziali come la Turchia o l’Egitto. “E’ la coda della crisi economica – ha spiegato Maddaloni – che non risparmierà anche il periodo estivo. La ripresa si vedrà solo nel 2011”. L’incontro tra gli operatori del turismo e il cardinale di Napoli è proseguito in Camera di commercio ed ha avuto anche un risvolto benefico. Gli operatori hanno donato delle uova di Pasqua a una decina di famiglie bisognose e presto organizzeranno delle iniziative per i bambini ricoverati nell’ospedale Santobono e finanzieranno dei progetti della Curia. “Il settore turistico apre le porte della nostra città che é unica per ospitalità e familiarità – ha detto il cardinale Sepe -. Noi dobbiamo trasmettere a chi viene le bellezze storiche e umane della nostra città e i valori di cui siamo portatori”. Il cardinale ha anche annunciato che sta lavorando a un grande itinerario turistico-religioso, che partirà dalle catacombe, passerà dalla Sanità, arriverà alla cattedrale e a Pietrasanta, e che invierà ai vescovi di tutto il mondo lettere di invito con depliant turistici della città Napoli.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Advertisements