CERVELLI NOSTRI – Luigi Colangeli, dall’Osservatorio di Capodimonte alla guida della Divisione Scientifica dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) per l’Esplorazione del Sistema Solare

L’astronomo italiano Luigi Colangeli – nato a lecce, ma napoletano di adozione in quanto capo dell’Osservatorio di Capodimone dal 2005 – è stato nominato alla guida della Divisione Scientifica dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) per l’Esplorazione del Sistema Solare.

Dopo essere stato alla guida dell’osservatorio di Capodimonte dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), Colangeli assumerà dal prossimo 1 aprile la guida della struttura, che si trova presso il Centro per la ricerca scientifica e tecnologica (Estec) dell’Esa a Noordwijk (Olanda). Sono almeno sette, ha detto Colangeli, le missioni che dovranno essere valutate e approvate prossimamente dall’Esa. Fra queste vi è una missione congiunta Esa-Nasa che prevede due satelliti destinati all’esplorazione di Giove e delle sue lune Europa e Ganimede. Inoltre, ha aggiunto, c’è l’intenzione dell’Esa di proseguire nella progettazione della missione per un lander destinato ad atterrare sulla superficie di Marte. «Il futuro dell’esplorazione spaziale – ha osservato – sarà sempre più orientato verso la collaborazione fra agenzie spaziali per abbattere i costi delle missioni».

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Advertisements