IL RILANCIO DEL TERRITORIO – Posta la prima pietra dell’Isola Ecologica. Pasquale Busiello: “Non è un punto di arrivo ma la partenza per un nuovo modo di gestire i rifiuti”

POLLENA TROCCHIA – Nella ex area P.I.P. in via Guindazzi è stata posta  la prima pietra di quella che sarà l’isola ecologica. “Per noi – afferma l’assessore all’ambiente Pasquale Busiello – l’isola ecologica non è un punto di arrivo ma un punto di partenza”.

“Attraverso di essa riusciremo a realizzare il sogno di un’amministrazione: vedere le nostre strade più pulite”. Il progetto è stato finanziato dalla Regione Campania (300 mila euro) poiché Pollena Trocchia, superando in poco tempo la soglia del 25% della raccolta differenziata, è entrata a far parte degli undici comuni più virtuosi. A breve partirà la gara per la realizzazione della strada di accesso ed “entro 180 giorni tutto il lavoro verrà completato”. L’isola raccoglierà sfalci di prati e potature, oli vegetali esausti, carta e cartone, calcinacci, plastica, vetro, elettrodomestici, ingombranti, materiali ferrosi, batterie. “Fin da quando ci siamo insediati, il nostro obiettivo primario è stato l’ambiente. “Tra le altre cose sono iniziati – dichiara il sindaco Francesco Pinto – i lavori di spazzamento e potatura nel comune e da aprile partirà la pulizia quotidiana delle strade”. 

Roberta Migliaccio

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci