USCIERE E SCIPPATORE – Un dipoendente della Federico II arrestato dopo uno scippo ai Colli Aminei. “Lo tipendio è troppo basso, dobbiamo arrotondare”

Usciere all’università Federico II di Napoli ma anche scippatore, nel suo giorno libero e per motivi economici: è quanto hanno scoperto gli agenti di polizia municipale che hanno arrestato in flagranza di reato un 58enne incensurato.  

Gli agenti, ieri stamattina, sono stati allertati dalle urla di una donna che, appena scesa dall’autobus R4, aveva subito lo scippo di una borsa. I vigili sono immediatamente intervenuti inseguendo lo scippatore con il quale c’é stata anche una colluttazione. Al momento del fermo, nel corso dell’ identificazione, l’uomo ha mostrato un tesserino della “Federico II”. Dalle indagini effettuate è emerso che si tratta di un dipendente dell’ Università, impiegato presso l’ Ateneo, con la qualifica di usciere. Inoltre, è emerso anche che l’uomo aveva fruito di un giorno di licenza dal lavoro. Agli agenti, che gli hanno chiesto le motivazioni del gesto, ha detto di essere stato spinto da necessità economiche. Il magistrato di turno ha disposto per lui l’arresto e il giudizio per direttissima che si terrà domani mattina.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci