CONDANNE E CAZZOTTI – L’ex campione di pugilato Pietro Aurino, condannato perchè tentò di investire la vigilessa che l’aveva multato per aver occupato un posto destinato ai disabili

TORRE ANNUNZIATA – Importa poco alla gente se sei stato un campione di pugilato e poi non solo parcheggi l’auto su un posto destinato ai disabili, ma quando ti fanno la multa, aggredisci anche i vigili urbani. Importa poco dei KO sul ring se il vigile in questione è per giunta una donna. L’ex pugile di Torre Annunziata Pietro Aurino è stato condannato a sette mesi per lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale.

Il 14 aprile di tre anni fa, Pietro Aurino, dopo aver ricevuto una multa dalla vigilessa Ilaria Telera per divieto di sosta avendo parcheggiato al porto in un posto riservato agli invalidi, aveva pensato bene di investirla, causandole delle lesioni ai piedi che avevano reso necessario un intervento chirurgico. La sentenza è ieri stamattina al termine di un processo durato oltre un anno.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci