MORTE IN CORSIA – Una diciannovenne di San Giorgio a Cremano, operata di calcoli, muore al Monaldi. Partono le indagini

Una diciannovenne di San Giorgio a Cremano è morta durante l’asportazione di un calcolo al rene per via endoscopica.

Un’operazione di routine all’ospedale Monaldi trasformatasi in tragedia. Seequestrata la cartella clinica. Probabilmente alla giovane è stata fatale un’embolia, ma solo l’autopsia, ordinata dalla magistratura, potrà spiegare i motivi della morte. La tragedia ieri pomeriggio, quando Alessandra L., viene portata in sala operatoria. La diciannovenne, affetta da calcolosi renale sinistra, viene sottoposta a litrotrissia percutanea ma qualcosa in sala operatoria va storto. La ragazza viene sottoposta a massaggio cardiaco, due defibrillazioni, respirazione assistita. Ma non c’è nulla da fare. Mentre i parenti, fuori la sala operatoria, fanno salire la tensione, tanto che arriva la polizia, quattro automobili.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loraveswuviana.it

Annunci