RAID AL RISTORANTE – Furto all’interno del Ristorante “Ciro a Mare” che fu chiuso per camorra dopo un incendio

PORTICI  – Furto all’interno del ristorante ‘Ciro a Mare’ in via Mortelle semidistrutto la notte del 5 gennaio del 2009 da un incendio di matrice camorristica.

Ignoti, la scorsa notte, hanno forzato il cancello in ferro e introdottisi nelle cucine hanno portato via stoviglie tra cui pentole in alluminio, piatti, una affettatrice oltre a un televisore. Sull’episodio indaga la polizia. “Abbiamo immediatamente informato il prefetto, col quale siamo costantemente in contatto, di quanto accaduto – fa sapere l’avvocato dell’azienda, Maurizio Capozzo – . Risulta paradossale che in 14 mesi, dopo l’incendio, vi siano state numerose altre intrusioni che hanno finito di distruggere quello che era rimasto dell’azienda”. Il ristorante è chiuso dal 6 gennaio 2009 quando fu appiccato un vasto incendio che ne distrusse gli ambienti interni. I proprietari della struttura, i due cugini Massimo e Raffaele Rossi, affissero sul cancello della struttura un lenzuolo bianco con su scritto ‘Chiuso per camorra’ ed espressero la volontà di andare via.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci