CAMORRA D’ESPORTAZIONE – Un altro camorrista a malaga. La polizia e l’Interpol arrestano Ciro Figaro, luogotenente dei Mazzarella

Il capoclan Gennaro Mazzarella

Un pregiudicato, Ciro Figaro, ritenuto un esponente di spicco del clan Mazzarella è stato arrestato questa mattina a Malaga (Spagna) in un’ operazione condotta dalla polizia locale con la partecipazione della Guardia di Finanza di Formia e dell’ Interpol.

Nei confronti di Figaro la Dda di Napoli aveva emesso un’ ordinanza di custodia cautelare per traffico di stupefacenti. Ciro Figaro dalla Spagna, e inparticolare dalla città di Malaga, gestiva il traffico distupefacenti verso l’Italia, contando sui rapporti con i trafficanti di droga nordafricani operanti in Cost del Sol. L’arresto è scattato dopo capillari attività investigative, in esecuzone della delega ricevuta dalla Guardia di Finanza di Formia dalla Direzione distrettuale antimafia. Al momento della cattura Ciro Figaro è stato trovato in compagnia di un giovane di Napoli, originario della stesso quartiere in cui opera la famiglia Mazzarella.  Le indagini sono ancora in corso e puntano a individuare collaboratori e altri soggetti affiliati al clan, che hanno fornito appoggio e copertura a Figaro durante la latitanza in Spagna. Ciro Figaro era latitante da tre anni, ed è stato sorpreso stamattina a Malaga dalle forze dell’ ordine spagnole e dagli agenti della Guardia di Finanza in compagnia di un’ altra persona, della quale non è stata resa nota l’ identità, che si ritiene legata al clan Mazzarella.   Secondo gli investigatori a Malaga Figaro avrebbe svolto il ruolo di responsabile di una diramazione spagnola del clan Mazzarella ed avrebbe tenuto i rapporti  con narcotrafficanti nordafricani del Marocco, una delle tappe della rotta colombiana della droga.   Il 5 gennaio 2009 Figaro era stato condannato a 10 anni ed otto mesi di reclusione per associazione per delinquere di stampo camorristico, traffico di droga ed altri reati.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci