SPORT E VOLONTARIATO – A San Giuseppe Vesuviano, si corre contro al droga, dalla parte degli ultimi

SAN GIUSEPPE VESUVIANO – Domenica 7 Marzo alle ore 09,00 in Piazza Garibaldi, l’Associazione di volontariato Solidarietà ONLUS, attiva nella sua opera di recupero dei tossicodipendenti dal 1995 per iniziativa del suo fondatore Umberto Postiglione, inaugura la 9ª maratonina della solidarietà – memorial “Biagio Bifulco”: più sport meno droga, dedicata ad uno dei primi giovani accolti dall’Associazione, venuto a mancare il 24.12.2003. L’evento è patrocinato dal Comune di San Giuseppe Vesuviano e dalla Federazione Italiana D’Atletica Leggera. La gara podistica di km 10 a percorrenza urbana, allestita in collaborazione con il Gruppo Sportivo Solidarietà, è parte integrante del programma di riabilitazione che l’Associazione sviluppa da 9 anni in un’apposita sezione dedicata allo sport. L’organizzazione dell’iniziativa, che vede il diretto coinvolgimento delle ragazze e dei ragazzi volontari gravitanti intorno all’opera di assistenza ai tossicodipendenti offerta da 15 anni con la parsimonia dei supporti economici, ha già chiuso il suo bando, ad un mese dalla manifestazione, con più di 1000 atleti iscritti provenienti da tutta la Provincia. Lo scopo è quello di affrontare il difficile tema della droga attraverso approcci integrati su più livelli: recupero, informazione, prevenzione e sensibilizzazione al messaggio “No alla droga”. La gara è a carattere nazionale ed è riservata agli atleti tesserati FIDAL M/F e a tutti i tesserati di enti di promozione sportiva ed in regola con le norme di legge in materia di tutela sanitaria per l’anno sportivo 2010. I podisti stranieri saranno ammessi se in regola con il permesso di soggiorno. La quota di iscrizione di Euro 7,00 sarà interamente devoluta in beneficienza.  La premiazione verrà assegnata ai primi 150 atleti maschili e le prime 40 donne arrivate al traguardo, con premi a scalare. La risonanza sportiva riscossa negli anni dalla Maratonina è una risposta concreta che l’Associazione Solidarietà ONLUS offre ai cittadini, al fine di dimostrare che, con la volontà e la fiducia, anche chi è considerato emarginato dalla società come dalla vita, sia in grado e avverta il dovere di risalire con l’aiuto di programmi evolutivi indirizzati a migliorarne la posizione sociale e a costruire un modello positivo che funga da alternativa e da esempio anche agli altri. Per l’Associazione, il primo passo è il recupero dei valori esistenziali smarriti, sia umani che spirituali, utilizzando un approccio di intervento caratterizzato dal cd. esternato. Il soggetto viene cioè lasciato nel proprio habitat e non privato della propria libertà di azione potendo però contare su di una struttura di supporto che lo affianchi nel normale svolgimento della vita quotidiana, rivolgendosi a persone da lui percepite come giacenti su di un livello pari al proprio.  Una simile modalità di intervento,  innovativa anche se non in contrasto con le metodologie terapeutiche tradizionali, si presta ad un’altra priorità, molto sentita dall’Associazione, di assistere psicologicamente e finanziariamente le famiglie di appartenenza dei tossicodipendenti, evitando l’ ulteriore insorgere di malessere e disagio economico che spesso sono causa ed effetto di quella spirale di negatività sociale che la droga, specie nei giovanissimi, non esita mai ad innescare. Ciò è reso possibile anche grazie all’aiuto che enti pubblici territoriali ed imprese private offrono in prima linea, favorendo l’occupazione di parte dei soggetti disagiati. L’Associazione di volontariato Solidarietà Onlus nasce nel 1995 ad Ottaviano (NA) per iniziativa di Umberto Postiglione, avendo come obiettivo il sostegno agli emarginati e ai soggetti con problematiche sociali.  Nel 1998 trasferisce la sua sede e l’asse della sua attività a San Giuseppe Vesuviano dove opera attualmente. Nel 2000 diviene ONLUS ed ottiene l’iscrizione nel Registro Regionale del Volontariato.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci