VERSO LE REGIONALI – Corrado Gabriele, appoggia De Luca e lascia Rifondazione. Nasce il movimento “Sinistra Unita”

Da una parte le unioni, dall’altra le spaccature. In mezzo, le elezioni regionali per il nuovo consiglio in Campania e le sante alleanze intorno ai candidati alla poltrona di Presidente dell’Ente di Santa Lucia. E Corrado Gabriele, lascia Rifondazione, non entra (subito) nel Pd e crea un nuovo movimento, a sinistra.

La nuova formazione di Corrado Gabriele appoggerà De Luca alle regionali: applausi alla presentazione al “Politeama”. Si respira la stessa aria dei “tempi d’oro” della sinistra al teatro Politeama di Napoli in occasione della presentazione da parte di Corrado Gabriele, assessore regionale al Lavoro, del movimento Sinistra Unita. L’aria di una sinistra non solo intesa come opposizione alla destra ma quanto più come uno strumento forte e concreto; un megafono per chi non riesce più a far sentire la propria voce indipendentemente dalla professione o dal proprio “portafogli”. Intento è quello di sostenere il candidato del Partito Democratico, Vincenzo De Luca, alle elezioni regionali del 28 e 29 marzo. In tanti ad aspettare Gabriele intonando canti della “sinistra storica” come Bella Ciao o Bandiera Rossa. Massima fiducia viene dimostrata non verso un politico ma verso un uomo che ha fatto dell’onestà e della lotta al fronte illegale una ragione di vita primaria. Fiducia rappresentata anche attraverso un caratteristico striscione che recita –”Corrado alla regione avrai sempre ragione”. Disoccupati, precari, associazioni anti-camorra ma non solo; ad accompagnare Corrado Gabriele nella sua battaglia troviamo anche esponenti del mondo teatrale come Peppe Lanzetta e Peppe Barra (che fa presente il suo forte legame con l’assessore attraverso una nota scritta ).Sarà Marco Gelardi, regista della trasposizione teatrale di Gomorra, ad introdurre alcuni dei principi cardine del nascente movimento. Il regista spiega come sia possibile, anche attraverso il proprio lavoro combattere il silenzio “portare i ragazzi a teatro ed insegnargli attraverso la cultura a combattere la paura di parlare di ciò che non si può”. La cultura identificata come mezzo fondamentale nella lotta all’illegalità. La scuola, argomento a cui sarà dato grande rilievo all’interno dell’incontro, viene presentata come nucleo fondamentale per lo sviluppo di Sinistra Unita; non un progetto per la vittoria delle elezioni ma un “bambino” pronto a crescere sulla base di valori forti. Non solo esponenti dell’arte e della cultura presenti all’evento. Affianca Gabriele nella sua esposizione il sindaco Rosa Russo Iervolino che si fa presente con un saluto, pur non potendo partecipare di persona. Prenderà in conclusione la parola il diretto interessato presentando ancora una volta ai presenti i nuclei fondamentali del nuovo percorso. Si mette in risalto l’importanza della lotta al racket, della criminalità organizzata e soprattutto la necessità di porre una soluzione decisa al problema lavoro. Ogni parola dell’assessore viene accolta con grande entusiasmo dei presenti che vedono un uomo come loro, partito dal basso ( nel 1980 Gabriele fu fondatore dell’ Associazione degli Studenti Napoletani contro la Camorra ) e disposto a mettersi in gioco, in maniera seria, per il bene comune.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci