SCENEGGIATA A ROMA – Il marito tradito torna a Roma per vendicare la moglie: un uomo di Portici con due “compari” accoltella il rivale, feriti in quattro

PORTICI – Isso, essa e ‘o malament, che in questo caso è l’ex collaboratore del marito che gli ruba la moglie. Non è una sceneggiata, ma un fatto di cronaca. Una spedizione punitiva per vendicare l’onore di un marito tradito e di una donna picchiata é terminata con quattro accoltellati, in maniera non grave, ieri sera a Roma.

 Il fatto è avvenuto intorno alle 19,30 di ieri sera  in un appartamento di via Cornelio Sisenna, nel quartiere Casilino. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, quattro uomini, tutti della provincia di Napoli, hanno raggiunto l’abitazione dove viveva un quinta persona, anche lui dell’hinterland napoletano, colpevole di aver sedotto la moglie di uno dei quattro:il suo ex titolare. L’uomo, che lavorava come dipendente in un negozio di Portici, dopo aver intrapreso una relazione con la moglie del titolare, si era straferito con lei da alcuni mesi nella Capitale. Dopo alcune settimane di convivenza le cose sono cominciate ad andare male a causa delle violente reazioni dell’uomo che spesso picchiava la sua nuova compagna. Circa una settimana fa la donna scappa da Roma e torna dal marito a Portici. Ieri la spedizione puntiva: in tre, compreso il marito, sono entrati nell’appartamento e hanno aggredito l’uomo colpendolo con un coltello. Quest’ultimo è però riuscito reagire ferendo, sempre con un’arma da taglio, gli aggressori che hanno poi tentato la fuga ma sono stati rintracciati dai carabinieri al Pronto soccorso del Policlinico Casilino dove si erano recati per farsi medicare le ferite. L’uomo vittima del raid è stato trasportato in ospedale ma anche per lui le ferite non sembrano gravi.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci