PRODUTTORI EMERGENTI – Marcello Coda, da attore a produttore di Fiction di successo: tra sogno e realtà

SANT’ANASTASIA – Venuto da un’esperienza come comparsa nella fiction “Un posto al sole” e come attore e ispettore di produzione nella fiction “Sezione Anticrimine” è oggi un neo-produttore, ma soprattutto una rivelazione il cittadino anastasiano Marcello Coda, fondatore della Coda Film Production.

Nata circa un mese fa – su facebook ha già circa cento iscritti – la casa cinematografica si è lanciata nella realizzazione di un corto. E il  26 febbraio  2010, alle ore 11.00 presso l’auditorium della Giunta Regione Campania, al centro direzionale isola c 3, avverrà la presentazione del corto “Ultimo Capitolo”  scritto e diretto da Filippo Filetti e Fabio Cotta,  prodotto da CODAFILM PRODUCTION.  All’evento, organizzato dall’Associazione Onlus Fabrizio Romano, oltre agli autori  parteciperanno i protagonisti dell’opera ovvero gli attori Fabio Brescia,  Lucio Pierri, Carla Schiavone , il doppiatore Alberto Angrisano (voce ufficiale del “National Geographic”) e i musicisti Antonio Onorato e Piero de Asmundis, che hanno composto ed arrangiato  la colonna sonora del film. Alla realizzazione del progetto hanno contribuito tra gli altri Alessio Perisano, Antonio Miorin, Francesco De Falco, Luca Nocerino, Cesare Rascel, Francesco Guarnaccia, Giuseppa Giorginelli , Alessia Giallonardo, Salvatoe Fiore e Rosa Filetti.  All’evento, organizzato dall’Associazione Onlus Fabrizio Romano, oltre agli autori e i mebri del cast, interverranno L’assessore l ’ Assessore al Lavoro, l’ Istruzione e la  Formazione Corrado Gabriele,  Il presidente dell’associazione Fabrizio Romano Ornella Romano il critico prof. Angelo Calabrese  la prof.ssa Giuseppina Scogliamiglio. Il corto, di genere surreale, è molto gradevole e la comunicazione risulta efficace, soprattutto perché i riferimenti sono diretti: il discorso è mirato a coniugare arte e sociale; ad invitare a non confondere argomenti d’immenso valore con quelle banalità che purtroppo proliferano negli spettacoli di massa e alimentano l’omologazione. Le conclusioni che si traggono dall’Ultimo Capitolo sono chiare: Lasciamo che ogni persona sia libera di accedere ad una comunicazione  non banalizzata  e che apprenda a ragionare con la propria testa per poter poi operare nell’ambito sociale con autorevolezza e competenza di ruolo. Il prodotto, spiegano gli autori, oltre a l’opera filmica in se, fa parte di un progetto a più ampio respiro, che comprende una commedia surreale che vedrà la sua prima la prossima stagione teatrale, e la sceneggiatura di un lungometraggio. Il Produttore Marcello Coda ha anticipato che nella prossima primavera presenterà un corto storico/mistico sulla nascita del culto della Madonna dell’Arco sempre per la regia di Filippo Filetti. I corti, patrocinati dalla Regione Campania, parteciperanno ad un ampia serie di concorsi in Italia e all’estero.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci