L’INTERVENTO – Arturo Cianniello risponde a quanti volevano il partito nelle mani del vecchio commissario Coppola. “Continueremo a far valere nel partito i criteri della meritocrazia”

In qualità di nuovo responsabile politico territoriale del partito “La Destra”, in virtù di nomina conferitami in data 08.02.2010, smentisco categoricamente quanto affermato dall’ex segretario locale sig. Vincenzo Coppola, in ordine al fatto che sarebbe stata rimossa la tessera partitica all’assessore del comune di Pollena Trocchia  Giuseppe Cianniello accusato,
tra l’altro di immobilismo politico.

 A conferma dell’assunto, i vertici provinciali del Partito “La Destra”, giunti a conoscenza dell’iniziativa personale e totalmente destituita di fondamento dell’allora responsabile politico territoriale, sig. Vincenzo Coppola, in data 08.02.2010, nominavano lo scrivente Cianniello Arturo (già militante di lunga data e responsabile provinciale del movimento giovanile del partito)  commissario straordinario e nuovo responsabile politico di Pollena Trocchia. Ciò conferma che si è trattato di una mera iniziativa personale, dettata probabilmente da futili interessi di parte aventi  l’obiettivo di rimuovere un assessore che sta lavorando con sacrificio per il bene del paese. All’accusa di immobilismo si risponde con i fatti: l’assessore Cianniello,  assessore alla sicurezza, viabilità, polizia municipale, sport e spettacolo in pochi mesi dalla nomina ha saputo trasformare un assessorato da sempre a Pollena Trocchia immobile e di difficile gestione in un assessorato attivo e ricco di iniziative. Si ricorda la attivazione della videosorveglianza sul territorio comunale (che si implementerà in virtù dell’approvazione regionale di un progetto sulla sicurezza), la organizzazione (unica nella storia di Pollena Trocchia) della festa della Polizia Municipale all’interno del territorio comunale di Pollena Trocchia che ha visto la partecipazione di oltre cinquanta comuni con i rispettivi corpi di polizia municipale e rappresentanze istituzionali, l’attivazione delle procedure di assunzione di un nuovo vigile urbano (erano oltre venti anni che mancava…), l’attivazione in diverse zone critiche dei dissuasori di velocità/dossi, la pubblicazione del bando di gara per la attivazione di segnaletica orizzontale e verticale
su tutto il territorio comunale (che a breve vedrà la sua concreta realizzazione), una politica del personale molto attiva che ha comportato la riorganizzazione del personale comunale e la assunzione di posti chiave nel funzionamento della macchina comunale, la riorganizzazione e
potenziamento dei servizi di Protezione Civile con la nuova convenzione (modificata e potenziata dopo anni), la organizzazione di numerosi eventi sportivi quali la maratona che ha coinvolto cinque comuni del vesuviano e che ha visto la realizzazione sul territorio di Pollena Trocchia (Parco Europa) della mini maratona delle scuole medie provenienti dai cinque
comuni del vesuviano, e si aggiungano numerosi spettacoli ed eventi organizzati e patrocinati dal Comune. Ad ulteriore conferma della totale dissociazione del partito “La Destra”
dalla iniziativa, si ribadisce, del tutto personale del sig. Vincenzo Coppla, si allega il documento inviato dal Segretario Provinciale del partito, Ing. Maurizio Bruno, al Sindaco Francesco Pinto attraverso la quale si è immediatamente provveduto alla  nomina dello scrivente quale
nuovo responsabile politico territoriale di Pollena Trocchia che di fatto rimuove e destituisce da ogni potere e carica il sig. Coppola Vincenzo. A questo punto, se l’iniziativa politica del sig. Vincenzo Coppola era priva di fondamento, viene da domandarsi chi e cosa ci sia dietro questo
tentativo vile di richiesta al sindaco di togliere la delega all’assessore Cianniello Giuseppe.La risposta forse si legga tra le riga dello stesso comunicato ove è scritto che la presenza di Cianniello “possa nuocere alla maggioranza”. Si ricorda, infatti, che le funzioni di assessore vanno svolte con diligenza e abnegazione occupandosi di “non nuocere unicamente
ai cittadini”.

In fede,

Il responsabile cittadino, commissario straordinario

Arturo Cianniello

Annunci