IL GOLPE MANCATO – Giuseppe Cianniello resta assessore a Pollena, nonostante gli attacchi politici. La federazione provinciale de La Destra, defenestra il vecchio comissario e nomina il giovane Arturo Cianniello a capo del partito

POLLENA TROCCHIA – Il tentativo di golpe non è riuscito. Non solo Giuseppe Cianniello resta l’unico assessore de la Destra nella Provincia di Napoli, ma a suo fratello, Arturo viene consegnata la guida della sezione cittadina del partito di Francesco Storace.

La federazione provinciale di Napoli de “La Destra” (si legge in un comunicato ufficiale del partito, che ha defenestrato Vincenzo Coppola, autore del tentato golpe ai danni dell’assessore Giuseppe Cianniello) ha nominato Arturo Cianniello commissario straordinario e responsabile politico della sezione di Pollena Trocchia. Il giovane, già militante di lunga data del partito ed uno tra i  responsabile giovanili napoletani, apprende la notizia con emozione ed entusiasmo, dichiarandosi orgoglioso di poter rappresentare questo partito nel suo paese. A lui va un forte in bocca al lupo da parte di Nicola Di Domenico e Raffaele Papa (coordinatori provinciali di Gioventù Italiana, movimento giovanile de “La Destra”) e da parte di tutti i militanti di “Gioventù Italiana”. Giuseppe Cianniello, quindi resta assessore al personale e alla sicurezza cittadina e soprattutto non sono affatto minati i suoi rapporti in giunta, nonostante le pressioni da più parti (specie dalla creazione del nuovo gruppo consiliare. Antonio Di Fiore e Giuseppe Castiello hanno formato “noi popolo del sud”) per avere l’assessorato che il sindaco Francesco Pinto ha affidato ad uno dei consiglieri con più voti e soprattutto ad un avvocato di fama che conosce dagli anni del liceo.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci