LAVORO NERO – A Portici i carabinieri sanzionano i commercianti: le commesse lavorano a nero

Gli scatti del Calendario delle commesse di Francesca Annunzi e Marco Volpi

PORTICI – E’ la capitale del commercio e dello shopping si sa, ma che Portici sia anche la “capitale” del lavoro nero, proprio no. Non se lo aspettava nessuno.

Ieri, un controllo di routine delle forze dell’ordine, però, ha fatto luce su un dato, che in molti per la verità già conoscevano. Nella capitale dello shopping sotto il Vesuvio, la maggior parte delle commesse che lavora anche dieci ore al giorno, è a nero: cioè non ha un regolare contratto di lavoro come prevede la legge. Ad eseguire l’operazione sono stati i carabinieri della stazione locale agli ordini del maresciallo Michele Scarati. I controlli sono scattati poco dopo le 9 quando i carabinieri coadiuvati dal maresciallo Tommaso Mascolo hanno raggiunto la zona commerciale. I negozi “incriminati”, che possedevano regolare licenza commerciale, però alla domanda degli uomini dell’arma, sui contratti di lavoro, non hanno saputo rispondere. A quel punto sono scattate le contravvenzioni e per le commesse e i commessi, forse o scatterà la regolare assunzione (con contratto) oppure (come spesso accade) il licenziamento.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci