VERSO IL VOTO – Stefano Caldoro, dopo le “liste pulite” punta su cultura e ricerca scientifica. “A Napoli come a Torino e Milano nascerà entro l’anno il Politecnico”, con la benedizione del Premier

E’ iniziata la Campagna elettorale per le Regionali. E dopo lo start up di Stefano Caldoro per le “liste pulite” e una politica contro gli sprechi, il candidato del Pdl, punta su scienza e culturae d’accordo con la ministra all’Università mariaStella Gerlmini, pensa al rilancio dell’università in campania con un Politecnico, come a Torino e a Milano.

  «Mi impegno a far nascere un grande Politecnico della Campania». È la sfida lanciata dal candidato governatore del Pdl, Stefano Caldoro. L’ex ministro socialista sposa in pieno l’idea del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e traccia il percorso da seguire. «Il Politecnico – spiega Caldoro – dovrà nascere entro l’anno e sarà aperto all’adesione di tutte le facoltà di Ingegneria e Architettura degli Atenei campani con le sinergie necessarie. Una collaborazione opportuna sarà prevista con le facoltà di Scienza ed Economia».  Per centrare l’obiettivo il deputato del Pdl è pronto al confronto con rettori, presidi e docenti universitari: «Su questo argomento – insiste – c’è largo consenso del mondo accademico, al quale chiederò un appuntamento in settimana e che sarà protagonista di questo processo». Imponenti i numeri dell’operazione: il polo culturale coinvolgerà circa 1.200 docenti e 37.000 studenti con sedi distribuite nell’intero territorio regionale.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci