TRADITO DALLA “M” – Un uomo dei Mazzarella, arrestato perchè identificato da un orecchino

Il capoclan in carcere Gennaro Mazzarella

Una pattuglia delle Fiamme Gialle della compagnia di Cassino, nel corso di controlli del tratto autostradale A1 in direzione Napoli, ha arrestato un giovane del clan Mazzarella di Napoli in un’area di servizio e ha denunciato altri tre malavitosi per favoreggiamento.

I militari sono riusciti a intercettare i quattro giovani durante un controllo fermando la loro autovettura proveniente da Nord. I loro documenti apparivano inizialmente regolari: tuttavia, un particolare ha colpito l’attenzione dei militari. Uno dei giovani indossava un orecchino d’oro e di diamanti, che riproduceva una «M». Considerato che i quattro sono originari dei quartieri spagnoli di Napoli, dove dominano i Mazzarella, i militari hanno approfondito il controllo. Accompagnati presso la caserma di Cassino, è emerso che i documenti mostrati da uno di essi, un trentaduenne, erano falsificati e nascondevano la sua vera identità del soggetto, ricercato e latitante che doveva scontare un residuo di pena per aver effettuato diverse rapine a Genova. L’uomo è stato condotto nella casa circondariale di Cassino ed è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria. Gli altri tre giovani, di cui uno minorenne sono stati invece denunciati.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci