AUTOSTRADE AL SUD – Sulla A3 Salerno-Reggio (cantiere eterno) c’è un’altra uscita: Ercolano-Cupa Monti

ERCOLANO –  Taglio del nastro per l’apertura della nuova uscita autostradale «Ercolano – Via Cupa dei Monti» in direzione nord e sud. L’intervento rientra nelle opere di ampliamento e potenziamento della tratta autostradale ed è funzionale ai lavori di realizzazione del nuovo svincolo Portici-Ercolano poiché mette a disposizione della viabilità locale, oltre alle due uscite, anche un asse trasversale all’autostrada che la interseca con un ampio sottopasso. L’intervento di riqualificazione della viabilità locale, a confine tra i comuni di Ercolano e Torre del Greco, consegna ai residenti una strada di notevole importanza, non esistente in precedenza, che migliora i collegamenti tra la zona del Miglio d’Oro (lato mare) con la strada provinciale «Benedetto Cozzolino» (lato monte). «Un bel collegamento non solo per le autovetture ma anche dal punto di vista dei sottoservizi – ha detto l’amministratore delegato Autostrade Meridionali, Marco Bianchi – . Tutto questo è funzionale all’apertura della nuova stazione di Portici-Ercolano, di grandi dimensioni, che stiamo costruendo poco a nord e sarà un grande svincolo che deve passare col suo cavalcavia di uscita sopra la stazioncina di Ercolano aperta oggi. Contemporaneamente stiamo aprendo nei prossimi giorni 2 chilometri di terza corsia, entro fine anno apriamo quasi tutto. Ci restano 800 metri un po’ più complicati che chiuderemo l’anno prossimo e poi abbiamo finito i lavori». Sulla iniziativa anche il sindaco di Ercolano, Nino Daniele : «Abbiamo una nuova grande infrastruttura che rende più integrato il comprensorio di Portici ed Ercolano che sta lavorando sulla propria accezione turistica che avrà un nuovo impulso». Per il sindaco di Portici, Vincenzo Cuomo la realizzazione della nuova uscita «mette in condizioni di maggiore collegamento le vie di fuga della Benedetto Cozzolino ma anche connette al tessuto urbano una zona che era abbastanza isolata dal punto di vista viabilistico». Ricavata da un alveo naturale, la strada è sede di diversi sottoservizi (energia elettrica, gas e linee telefoniche) e di un grande condotto fognario interrato che raccoglie a monte le acque meteoriche e le convoglia a valle nel prosieguo dell’alveo naturale. È costituita da una corsia per senso di marcia, protetta da entrambi i lati da contrafforti in pietra lavica ed è dotata da marciapiedi, pubblica illuminazione e fogne. L’apertura odierna al traffico è funzionale alla chiusura dello svincolo di Ercolano che si rende indispensabile per il prosieguo dei lavori di costruzione della stazione e svincolo «Portici-Ercolano». Nel frattempo l’ingresso in autostrada verrà assicurato dallo svincolo di Portici. L’intervento è costato circa 5,5 milioni di euro e fa parte dell’ampliamento e ammodernamento della tratta Napoli-Salerno che va dal Km 5,7 al Km 10,5 e che presenta un impegno di spesa di circa 112 milioni di euro, oltre a un cofinanziamento di 5 milioni dela Regione Campania per la realizzazione della viabilità di adduzione al nuovo svincolo Portici-Ercolano.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci