LE MANETTE A TOPOGIGIO – Rapinatore di suopermercati finisci in carcere. Riconosciuto per le orecchie a sventola

POZZUOLI  – Hanno arrestato Topogigio. Nonostante avesse il volto coperto con cappello e sciarpa è stato comunque tradito dalle orecchie a sventola: i poliziotti del commissariato di Pozzuoli hanno così incastrato quello che ritengono uno degli autori della rapina al supermercato Decò in via Campi Flegrei.

Si tratta del 27enne Eduardo Cuozzo, già noto alle forze dell’ordine che deve rispondere del reato di rapina aggravata. È stato bloccato in via Parini a Monterusciello mentre era a bordo della stessa auto con la quale aveva messo a segno la rapina. In seguito ai controlli effettuati all’interno dell’auto e nell’abitazione di Cuozzo gli agenti hanno trovato una pistola giocattolo, sciarpe, berretti e giubbini del tutto simili a quelli utilizzati per la rapina al supermercato. Nell’abitazione poi è stata trovata un’altra pistola giocattolo. La rapina fu messa a segno all’orario di chiusura dell’ esercizio commerciale dieci giorni giorni fa, insieme ad un complice, già individuato dalla polizia. I due, armati di pistola, intimarono alle cassiere di consegnare l’incasso di 3700 euro. Sebbene avesse il volto nascosto con sciarpa e cappello, i poliziotti, dall’analisi dei fotogrammi del sistema di videosorveglianza, hanno notato la particolarità delle orecchie a sventola del rapinatore che impugnava la pistola. Inoltre, la macchina usata per la rapina, parcheggiata all’ esterno del supermercato, aveva gli stop non funzionanti. Cuozzo è stato condotto nel carcere di Poggioreale. Le indagini proseguono e non viene escluso che Cuozzo, con il suo complice, sia coinvolto nelle altre rapine ai supermercati che si sono verificate tra Pozzuoli e Bacoli negli ultimi giorni.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci