LA BANDA BASSOTTI – Arrestati quattro rapinatori d’auto. Uscivano in auto e miravano i malcapitati di turno

VOLLA – Erano come la banda bassotti, giravano sempre assieme e sempre nella stessa macchina. Elementi questi che all’intelligence della Polizia non sono affatto sfuggiti. A finire in manette per rapina aggravata in concorso di reato quattro giovani, uno è di Volla.

Partivano in giro nell’auto, armati di pistola e giravano a “vuoto” fino a quando non trovavno la vittima di turno. L’avvicinavano e arma in pugno si facevano consegnare l’autovettura (che poi rivendevano per poche centinaia di euro al mercato nero di Secondigliano o di Poggioreale), i soldi e il cellulare. Sabato notte, l’ennesimo raid. I quattro a bordo di una Fiat Stilo, hanno avvicinato due giovani a bordo di una Panda, li hanno avvicinati e minacciati con due pistole e quando i malcapitati sono scesi dall’auto li hanno aggrediti. Per questo (e per altre rapine con analogia d’esecuzione) sono tato arrestati dai poliziotti del commissariato Poggioreale Antonio Perreca, 19enne di Volla, Angelo Raffaele Fico, 20enne di Casalnuovo, Agostino Mirone 20enne di Casalnuovo ed Emanuele Manna, 21enne loro concttadino. Successivamente è stata poi ritrovata una delle due pistole a salve utilizzata nel corso della rapina. L’autovettura rubata non è stata invece ritrovata in quanto subito rivenduta a Secondigliano per 100 Euro. Uno dei due rapinati, a causa del colpo ricevuto alla testa, è stato accompagnato presso l’Ospedale S. Giovanni Bosco dove è stato giudicato guaribile in 5 giorni. I quattro giovani, tra l’altro riconosciuti dalle vittime della rapina, sono stati pertanto tradotti presso la Casa Circondariale di Poggioreale nella stessa serata di sabato.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci