IL NAPOLI NON SOGNA PIU’ – Contro il Livrono un’altra vittoria, ormai è vetta. E Walter mazzarri diventa l’allenatore ammazza allenatori: si dimette anche Serse Cosmi

LIVORNO – Finalmente non si sogna solo. Il Napoli resta una delle squadre che in modo indiscusso sta facendo la protagonista del campionato e Walter Mazzarri il mister ammazza allenatori. Dopo la sconfitta col Napoli in casa, infatti, anche Serse Cosmi lascia la panchina.

Il match della maturità per il Napoli costa la panchina a Serse Cosmi che dopo la sconfitta per due a zero contro gli azzurri lascia la guida del Livorno. Le due squadre sono ben messe in campo, il Napoli senza Quagliarella, Hoffer, e Lavezzi si affida Hamsik e Denis in attaccao e Cigarini dietro le punte. Parte bene la squadra di Mazzarri che al sesto ha la palla del vantaggio. Colpo di testa di Denis, Hamsik blocca la sfera ma tira sul portiere. È il sesto. Pochi minuti dopo è ancora lo slovacco a provarci dalla distanza, De Lucia blocca. La risposta del Livorno arriva dai piedi di Lucarelli. Al 28’ cross al bacio di Pulzetti, il migliore dei suoi, incornata del capitano livornese da due passi, palla alta. Ancora i toscani al 43’ con Mozart che di sinistro fa la barba al palo. Un minuti di recupero nel primo tempo e magia di Maggio. Aronica crossa verso Denis, sulla traiettoria della palla c’è anche Maggio che di destro colpisce la palla al volo. Un eurogol che merita di essere rivisto. Nel secondo tempo la partita si mette bene per il Livorno che ha l’occasione di pareggiare. Fallo di Pazienza su Bergvold il difensore azzurro non fa in tempo a ritirare la gamba Mazzoleni indica il dischetto. Sulla palla va Lucarelli che tira di piatto centrale, De Sanctis ci mette il piede. E’ il secondo rigore consecutivo parato dall’estremo difensore abruzzese. Il Napoli prova a chiudere la partita, al 22’ opportunità per Denis che intercetto sulal destra un lancio di Aronica, palla fuori. Al 26’ per il Livorno ci prova Pulzetti di destro, blocca De Sanctis. Ancora Livorno al 38’ con il neo entrato Tavano che da fuori area prova a centrare la porta. Tiro deviato la palla torna sui piedi di Tavano che la seconda volta spara alto. Al 41’ occasionissima ancora per il Livorno, ancora una volta De Sanctis è decisivo.Perticone di prova di testa, sulla respinta del portiere ancora Tavano, ma la palla esce. Minuti finali e De Lucia esce a valanga su Denis, poi fuori area tocca col braccio su pallonetto di Cigarini. Rosso diretto per il portiere e al suo posto ci va il compagno di squadra Marchini. Ne approfitta il Napoli che dalla punizione dal limite non sbaglia con un preciso tiro di Cigarini nell’angolino. Il Napoli è al quarto posto, è lecito sognare l’Europa.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci